Coronavirus, Garattini: "Su idrossiclorochina solo confusione"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
30
Mer, Set
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Coronavirus, Garattini: "Su idrossiclorochina solo confusione"

Coronavirus, Garattini: "Su idrossiclorochina solo confusione"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Su alcuni farmaci testati contro Covid-19, in primis l'idrossiclorochina, "ormai regna la confusione, dettata certamente dall'emergenza: prevalgono i pareri personali e gli studi fatti in fretta e furia.

Coronavirus, Garattini:
Coronavirus, Garattini: "Su idrossiclorochina solo confusione"

 

Invece bisognerebbe avere la pazienza di studiare che cosa effettivamente fa questo medicinale, con dei metodi il più possibile veloci per avere i dati il più presto possibile, ma senza rinunciare a un minimo di rigore scientifico". Lo spiega all'Adnkronos Salute Silvio Garattini, farmacologo e presidente dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri.

"Oggi come oggi - prosegue - si pubblica con grande anticipo e si diffondono informazioni spesso senza pensare che hanno un grande impatto sulla percezione del pubblico, con un quadro purtroppo di confusione che non giova a nessuno. Questi continui sì, no, di nuovo sì e poi no sono controproducenti, siamo divisi tra aneddoti e medici che vedono magari dei risultati, ma non in un modo che la metodologia scientifica possa avallare. Anche le riviste scientifiche", prosegue commentando il ritiro di alcuni studi da parte di Lancet e Nejm, "stanno pubblicando senza fare adeguate revisioni e senza rispettare il processo tradizionale. Si segue un po' la moda di pubblicare tutto per l'ansia di avere dei dati. Ora aspettiamo i dati definitivi perché altrimenti creiamo altrettanta confusione".

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook