Lopalco: "Evitare affollamenti o si rischia ripartano contagi"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
10
Ven, Lug
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Lopalco: "Evitare affollamenti o si rischia ripartano contagi"

Lopalco: "Evitare affollamenti o si rischia ripartano contagi"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Oggettivamente in questi giorni la possibilità che nei gruppi vi siano soggetti positivi è bassa e questo crea l'illusione che gli assembramenti non siano in grado di generare un'epidemia.

Lopalco:
Lopalco: "Evitare affollamenti o si rischia ripartano contagi"

 

E' un cane che si morde la coda: la bassa circolazione virale porta a sottovalutare il rischio, che invece esiste, e ad allentare le misure che precauzione, ma così facendo si continua a far circolare il virus. E invece su questo bisogna insistere nella comunicazione: le misure di distanziamento sono precauzionali e vanno mantenute per prevenire la circolazione virale e quindi evitare che ripartano i contagi". Lo afferma, in un'intervista a 'Il Messaggero', l'epidemiologo a capo della taskforce della Regione Puglia Pier Luigi Lopalco, aggiungendo che "è complicato da comunicare, ma dobbiamo sforzarci a farlo".

"E' fondamentale - aggiunge Lopalco - il lavoro di identificazione dei focolai che si sta facendo. Ma c'è un problema, questo livello di intervento tempestivo e ottimale è possibile finché i numeri sono limitati. Se dovessero pullulare tanti nuovi focolai - spiega -il sistema non può reggere perché servono risorse, medici, tamponi, attrezzature e laboratori". "E' un impegno notevolissimo per i servizi sanitari - aggiunge - Anche per questo bisogna essere prudenti, basta evitare di affollarci e continuare a tenere le mascherine soprattutto al chiuso".

Secondo Lopalco servirebbero anche messaggi chiari: "I messaggi in questa fase sono gestiti da opinionisti, politici, non solo scienziati: la comunicazione pubblica dovrebbe fare la sintesi e gestire i messaggi da mandare alla popolazione. Non è semplice, ma andrebbe fatto, le istituzioni sono sparite dai radar del dibattito popolare".

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook