Coronavirus Lazio, D'Amato: "Troppi casi da Bangladesh" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
23
Ven, Apr

Coronavirus Lazio, D'Amato: "Troppi casi da Bangladesh"

Coronavirus Lazio, D'Amato: "Troppi casi da Bangladesh"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

“Oggi registriamo un dato di 9 casi positivi e zero decessi. A Roma città si registrano 4 nuovi casi.

Coronavirus Lazio, D'Amato:
Coronavirus Lazio, D'Amato: "Troppi casi da Bangladesh"

 

Nella Asl Roma 3 prosegue l’indagine epidemiologica per il focolaio a Fiumicino che è sotto controllo. Sono 4 i nuovi casi collegati al focolaio: si tratta di un dipendente del ristorante Indispensa, due conviventi del dipendente del Bangladesh e un cliente intercettato al drive-in di Casal Bernocchi dove sono stati eseguiti oltre 1.300 tamponi per l’indagine epidemiologica". Lo afferma l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

"Voglio rinnovare il ringraziamento agli operatori della Asl che stanno svolgendo un lavoro straordinario ininterrottamente per circoscrivere la diffusione del virus - sottolinea - E’ necessario aumentare i controlli sui voli internazionali, nelle ultime settimane abbiamo avuto troppi casi dal Bangladesh". "Nella Asl Roma 2 un caso positivo di rientro dal Bangladesh - conclude - Sono state attivate le procedure di contact tracing internazionale. Nella Asl di Frosinone un caso positivo proviene da accesso al pronto soccorso”.