Covid, Rt nazionale sotto 1 ma casi aumentati in 9 regioni
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
01
Gio, Set
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Covid, Rt nazionale sotto 1 ma casi aumentati in 9 regioni

Covid, Rt nazionale sotto 1 ma casi aumentati in 9 regioni

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"A livello nazionale, si osserva una leggera diminuzione nel numero di nuovi casi" di Covid-19 "diagnosticati e notificati al sistema integrato di sorveglianza coordinato dall'Istituto superiore di sanità rispetto alla settimana di monitoraggio precedente, con Rt nazionale 0,95, sebbene sia maggiore ad 1 nel suo intervallo di confidenza maggiore.

Covid, Rt nazionale sotto 1 ma casi aumentati in 9 regioni
Covid, Rt nazionale sotto 1 ma casi aumentati in 9 regioni

 

Questo indica che la trasmissione nel nostro Paese è stata sostanzialmente stazionaria nelle scorse settimane". Lo riferisce il monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute sull'epidemia di coronavirus Sars-CoV-2 in Italia, riferito al periodo 13-19 luglio.  

"Nove regioni/province autonome - si legge nell'analisi - hanno avuto un aumento nel numero di casi diagnosticati rispetto alla settimana precedente, che non può essere attribuito unicamente a un aumento di casi importati. Va tuttavia precisato che in alcune di queste regioni/pa, seppure in aumento, il numero complessivo dei nuovi casi diagnosticati è molto basso (inferiore a 10 casi diagnosticati a settimana o con incidenza settimanale inferiore a 1/100.000). In nessuna di queste regioni/pa sono stati identificati segnali di sovraccarico dei servizi sanitari e i focolai presenti sono prontamente identificati e indagati". 

"Le stime Rt tendono a fluttuare in alcune regioni/province autonome - si legge ancora - in relazione alla comparsa di focolai di trasmissione che vengono successivamente contenuti. Si osservano pertanto, negli ultimi 14 giorni, stime superiori a 1 in 6 Regioni dove si sono verificati recenti focolai. Persiste l'assenza di segnali di sovraccarico dei servizi assistenziali. Seppur in diminuzione, in alcune realtà regionali continuano ad essere segnalati numeri di nuovi casi elevati. Questo deve invitare alla cautela in quanto denota che in alcune parti del Paese la circolazione di Sars-CoV-2 è ancora rilevante".  

Dunque "sebbene le misure di lockdown in Italia abbiano permesso un controllo efficace dell’infezione da Sars-CoV-2, al momento - segnala il monitoraggio - siamo in una situazione di trasmissione stazionaria a livello nazionale in cui persiste una trasmissione diffusa del virus che, quando si verificano condizioni favorevoli, provoca focolai anche di dimensioni rilevanti, talvolta associati all’importazione di casi da Stati esteri". 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook