Covid, Galli: "La battaglia di Milano è iniziata"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Mer, Feb

Covid, Galli: "La battaglia di Milano è iniziata"

Covid, Galli: "La battaglia di Milano è iniziata"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"La battaglia di Milano contro Covid è ultracominciata. La netta impressione, da quel che vediamo negli ospedali, è che ci troviamo di fronte a una situazione che a Milano è ben pesante, sulla linea di quel che abbiamo visto a marzo".

Covid, Galli:
Covid, Galli: "La battaglia di Milano è iniziata"

 

 

A dirlo all'Adnkronos Salute è Massimo Galli, past president Simit (Società italiana malattie infettive) e responsabile del reparto di Malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano.  

"Anzi, la situazione per certi versi può sembrare più preoccupante - aggiunge Galli - perché in primavera Milano accoglieva pazienti da altre aree della Lombardia, adesso sono le altre aree che si preparano ad accogliere i pazienti che arrivano da Milano.  

Mentre non si placano le polemiche delle Regioni, che lamentano di essere state inserite in zona arancione o gialla sulla base di dati 'vecchi', relativi al monitoraggio del 19-25 ottobre, dal fronte degli scienziati l'invito è a non perdersi in chiacchiere. "Siamo tutti nella stessa barca. E quello che vediamo negli ospedali ci dice che è arrivato il momento del fare, non di blaterare", dice Galli. 

"I dati, e questo accade da mesi, sono le Regioni a darli all'Istituto superiore di sanità. E i numeri quotidiani li vediamo tutti. La situazione è arrivata ad un punto tale in cui non si può più perder tempo a blaterarci sopra: a parlare è la pressione che vediamo sugli ospedali, che ci induce a pensare che ormai sia arrivato il tempo di intervenire. E speriamo che non sia tardi", conclude Galli. 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002

Seguici anche su Facebook