Bruno (Banco Alimentare), ‘partnership fondamentali per aiutare persone in difficoltà’
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
15
Sab, Giu

Bruno (Banco Alimentare), ‘partnership fondamentali per aiutare persone in difficoltà’

Sostenibilita
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Le persone in difficoltà in Italia “sono certamente aumentate: secondo l’Istat, negli ultimi 10 anni si è passati dal 6,9 al 9,8 %, con una crescita delle famiglie di tre persone e con un lavoratore dipendente come persona di riferimento. Purtroppo, ancora peggiore è la situazione dei minori:

rappresentano il 14% del totale e sono oltre 1.300.000”. Così all’Adnkronos Giovanni Bruno, presidente di Fondazione Banco Alimentare, in occasione della presentazione dei risultati della quarta edizione di ‘Sempre aperti a donare’, iniziativa benefica di McDonald’s, Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald, Banco Alimentare e Comunità di Sant’Egidio.  

In questo quadro, la collaborazione con altre realtà e i privati come McDonald’s “è fondamentale: solo la collaborazione e la costruzione di partnership durature può portare un aiuto significativo a chi vive situazioni di difficoltà. Ricordiamo che con Banco Alimentare sono convenzionati oltre 7.600 enti caritativi che aiutano quasi 1.800.000 persone. Da solo, nessuno potrebbe fare alcunché”. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.