Qatar 2022, classe e gol: riflettori puntati su CR7 e Neymar
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
04
Dom, Dic

Qatar 2022, classe e gol: riflettori puntati su CR7 e Neymar

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Quinta giornata di partite per la fase a gironi di Qatar 2022, fanno il loro esordio al mondiale due dei giocatori più attesi: Cristiano Ronaldo e Neymar. Riflettori puntati su CR7, il 5 volte Pallone d'oro scenderà in campo alle ore 17 con il suo Portogallo opposto al Ghana per il gruppo H.

alternate text

 

Per Ronaldo, 37 anni, si tratta dell'ultima coppa del mondo da giocatore, occasione per mettersi in luce e dimostrare tutta la sua classe con una motivazione in più: far vedere di essere sempre il n.1, a maggior ragione dopo il divorzio con il Manchester United. 

"Era arrivato il momento di voltare pagina, sono pronto per una nuova sfida", le parole del fuoriclasse ormai svincolato, oggetto del desiderio del mercato di molti club. Per CR7 si parla di Stati Uniti ma anche di Arabia Saudita, l'Al Nasr avrebbe pronta una offerta da 100 milioni a stagione per i prossimi 2 anni. Sullo sfondo resta poi la suggestione Paris Saint-Germain dove milita un'altra stella mundial, Neymar. 

Alle ore 20 il Brasile affronterà la Serbia, sfida valida per il gruppo G. Per l'attaccante verdeoro Qatar 2022 potrebbe essere la penultima chiamata: tra 4 anni, quando la coppa del mondo sarà ospitata da Usa, Canada e Messico, avrà infatti 37 anni. L'obiettivo di Neymar, oltre ovviamente ad alzare al cielo la Coppa del mondo, è quello di incidere da protagonista con la Selecao. A Brasile 2014 realizzò due doppiette nella fase a gironi salvo poi infortunarsi nei quarti saltando la 'dolorosa' semifinale persa dai sudamericani 7-1 con la Germania, in Russia invece chiuse con due gol uscendo ai quarti per mano del Belgio.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.