Sportcity meeting, Abodi e Barbaro aprono i lavori
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
12
Mer, Giu

Sportcity meeting, Abodi e Barbaro aprono i lavori

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Oggi, a Salsomaggiore Terme, sono iniziati i lavori della prima edizione dello Sportcity Meeting, l’evento promosso da Fondazione Sportcity. Ad aprire i lavori, sono stati il Ministro per lo sport e per i giovani Andrea Abodi e il Sottosegretario di Stato al Ministero dell'ambiente e della sicurezza energetica Claudio

alternate text

 

Barbaro. 

“Sono convinto che la politica debba adottare un vocabolario comune perché dando lo stesso significato alle questioni importanti dello sport rende le cose più facili, vedi ad esempio il passaggio alla camera all’unanimità sul decreto contro la pirateria”, ha dichiarato il Ministro Andrea Abodi. “Oggi siamo qui a Salsomaggiore con tanti rappresentanti qualificati del mondo dello sport, e riconosco a Fondazione Sportcity di aver iniziato con questo meeting un percorso che nei prossimi anni potrebbe aiutare tutti a realizzare quelle azioni di cui si parla spesso ma alle quali non si dà sempre seguito. Il focus di questo convegno è quello della trasformazione delle città in luoghi dove l’opportunità al diritto allo sport si presenti realmente”. 

“Il fatto che questo governo abbia voluto innanzitutto un Ministero dello Sport e peraltro con a capo un uomo della caratura di Abodi, mostra inequivocabilmente come questo esecutivo punti fortemente sullo sport -ha sottolineato Barbaro-. Anche la collaborazione tra i ministeri competenti sullo sport, la salute, l’ambiente e la scuola sta a rinforzare questo concetto. Come anche il fatto che questo governo abbia voluto all'Ambiente un uomo che, come me, proviene dal mondo dell'associazionismo e dello sport, va nella direzione di un lavoro profondo sulla sostenibilità di impianti ed eventi. Un evento sportivo, oggi, dovrebbe avere una normativa specifica differente ad esempio da quello di un evento culturale. Uguale vale per gli impianti sportivi, che devono diventare sostenibili attraverso normative ad hoc. Con il Ministro dello sport ci consultiamo spesso per raggiungere questi obiettivi”. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.