Tour de France, le insidie dell'11esima tappa
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
18
Gio, Lug

Tour de France, le insidie dell'11esima tappa

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - L’11esima tappa del Tour de France, da Évaux-les-Bains per concludersi a Le Lioran dopo 211 chilometri e ben 4.350 metri di dislivello, sarà molto più ostica visto che da sempre nella storia della corsa

francese le tappe che attraversano il Massiccio Centrale sono tra le più temute.  

E' una tappa che potrebbe comunque agevolare una fuga da lontano, con magari l’inserimento di qualche uomo di classifica che vuole recuperare terreno. I primi 150 km potrebbero trarre in inganno, ma quando la strada inizierà a salire con scalatori gli pronti a partire potrebbero esserci delle sorprese. 

Del resto una combinazione di caldo e salite può creare problemi con ben sei Gran Premi della Montagna da affrontare per chiudere con il Col de Font de Cère (3,3 km al 5,8%), dopo il quale mancheranno tre chilometri al traguardo.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.