Tokyo 2020, Samele d'argento nella sciabola - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
20
Lun, Set

Tokyo 2020, Samele d'argento nella sciabola

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

L'azzurro Luigi Samele è medaglia d'argento nella sciabola individuale maschile ai Giochi di Tokyo 2020. E' la prima medaglia italiana a queste olimpiadi. Samele è stato battuto in finale 15-7 dal campione olimpico di Londra 2012 e Rio 2016, l'ungherese Aron Szilagyi, che conquista così il terzo oro olimpico in

carriera. 

L'Italia è ora in attesa della seconda medaglia con Vito Dell'Aquila nel taekwondo.  

La medaglia d'argento individuale ai Giochi di Tokyo è il punto più alto della storia sportiva di Luigi Samele. Una carriera di alto livello ma con picchi soprattutto nelle gare a squadre, come il bronzo a cinque cerchi conquistato a Londra 2012 con Diego Occhiuzzi, Aldo Montano e Luigi Tarantino. Lo sciabolatore foggiano della Fiamme Gialle, che domani festeggerà il 34esimo compleanno, ha vinto anche tre titoli europei a squadre, un argento mondiale nel 2018 sempre a squadre e due prove di Coppa del Mondo individuale a Chicago nel 2014 e a Cancun nel 2016. Per 4 volte è entrato nella Top Ten del Ranking finale della Coppa del Mondo di scherma sciabola individuale. Al suo attivo anche tre titoli italiani individuali conquistati nel 2016 a Roma, nel 2019 a Palermo e nel 2021 a Cassino.