Wimbledon 2022, lunedì esordio per Sinner, Fognini e Vavassori
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
14
Dom, Ago

Wimbledon 2022, lunedì esordio per Sinner, Fognini e Vavassori

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Tre gli azzurri impegnati lunedì 27 giugno nel day 1 del tabellone del singolare maschile di Wimbledon, terzo Slam del 2022, che scatta sui prati dell’All England Club di Londra.

alternate text

 

Il Major British quest’anno non assegna punti validi per le classifiche Atp e Wta (in risposta alla decisione della Federazione britannica di non ammettere tennisti/e russi/e e bielorussi/e nei tornei in Gran Bretagna) ma offre un montepremi record: 40.350.000 di sterline. Si tratta di Sinner, Fognini e Vavassori, sorteggiati nella parte alta del tabellone, quella presidiata dal sei volte vincitore del titolo Novak Djokovic.

Jannik Sinner, n.13 del ranking e 10 del seeding, è stato sorteggiato al primo turno contro lo svizzero Stan Wawrinka, n.265 ATP, in tabellone grazie ad una wild card, alla sedicesima partecipazione all’unico Slam che non è mai riuscito a vincere (vanta i quarti nel 2014 e nel 2015). Il 20enne di Sesto Pusteria gioca invece solo per la seconda volta il Major British dove lo scorso anno fu sconfitto all’esordio dall’ungherese Fucsovics.

Il 37enne di Losanna, rientrato nel tour dopo quasi un anno di stop per due operazioni ai piedi, ha vinto entrambi i precedenti con l’altoatesino, disputati al primo turno degli Us Open (cemento) ed in semifinale ad Anversa (veloce indoor) sempre nel 2019. Sinner - che per la stagione sui prati ha affiancato a coach Simone Vagnozzi un consulente speciale come l’australiano Darren Cahill - è capitato nell’ottavo di Alcaraz e nel quarto di Djokovic.

Il veterano azzurro Fabio Fognini, n.62 del ranking, esordirà contro l’olandese Tallon Griekspoor, n.53 ATP, che lo ha battuto piuttosto seccamente a gennaio al primo turno degli Australian Open sul cemento di Melbourne. Il 25enne di Haarlem gioca solo per la seconda volta il Major londinese dove lo scorso anno è stato eliminato al debutto.

Tredicesima partecipazione ai “The Championships”, invece, per il 35enne di Arma di Taggia che non è mai però riuscito ad andare oltre il terzo turno, raggiunto ben sei volte (le ultime quattro consecutive): lo scorso anno il ligure, dopo aver battuto lo spagnolo Ramos Vinolas ed il serbo Djere, ha ceduto al russo Rublev.

Il primo a scendere in campo, però, sarà la “matricola” Andrea Vavassori, n.255 del ranking, che dovrà vedersela con lo statunitense Frances Tiafoe, n.28 ATP e 23esima testa di serie, mai affrontato in carriera. Per il 24enne di Hyattsville, Maryland, è la quinta partecipazione allo Slam londinese dove ha raggiunto il terzo turno sia nel 2018 che lo scorso anno. Il 27enne torinese da parte sua ha dimostrato una volta di più di non essere soltanto un ottimo doppista e si è guadagnato la sua prima partecipazione al main draw di Wimbledon - anche la prima in assoluto in uno Slam - superando le qualificazioni (dove “Wave” ha messo in fila Klahn, Menezes e Kolar).

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.