App Immuni, Pisano: "Scaricata da 4,6 mln, va spinta di più"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
27
Ven, Nov
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

App Immuni, Pisano: "Scaricata da 4,6 mln, va spinta di più"

App Immuni, Pisano: "Scaricata da 4,6 mln, va spinta di più"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"L'app Immuni è stata al momento scaricata da 4,6 milioni di persone ma è sempre giusto cercare di spingere l'app e noi continueremo a insistere" perché gli italiani la scarichino.

App Immuni, Pisano:
App Immuni, Pisano: "Scaricata da 4,6 mln, va spinta di più"

 

A dirlo è la ministra dell'Innovazione tecnologica e digitalizzazione, Paola Pisano, parlando ad Agorà su Rai 3.

"Ci sono state molte false informazioni sull'app Immuni" mentre invece l'applicazione per il tracciamento del Sars-Cov-2 "è stata citata perfino" citata dalla prestigiosa rivista scientifica 'Nature', in un articolo che è appena uscito, "come uno dei sistemi per riuscire a limitare una seconda ondata del virus e anzi per cercare di non avere una seconda ondata" della pandemia, ha sottolineato Pisano ricordando che grazie a questa app "sono stati fermati già 2 focolai"."E' importante che i nostri cittadini, oltre a lavarsi le mani, tenere il distanziamento sociale e avere la mascherina, scarichino l'app che oggi ha contenuto già contenuto 2 focolai", ha affermato.

La ministra dell'Innovazione ha rimarcato che grazie all'app Immuni, "63 persone sono state trovate positive, avevano l'applicazione installata e questo ha permesso di inviare le notifiche a più di 100 persone".

"Noi continueremo a insistere sulla comunicazione e per la diffusione dell'app" ha assicurato Pisano, sottolineando che su Immuni "sono uscite molte informazioni contrastanti, informazioni spesso non vere, perché -ha chiarito- l'app è volontaria e non geolocalizza, non registra dati personali del cittadino ma solo codici alfanumerici" ha chiarito Pisano. "Quindi è importante che il cittadino sappia come funziona l'app" che è uno strumento "utile per proteggerlo".

E ha quindi ricordato che "anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, alla cerimonia del ventaglio, ha sottolineato che dovendo continuare a convivere con virus, dobbiamo a continuare a proteggerci".

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook