Pd-M5S, incontro Letta-Crimi: "Proseguire percorso comune" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Pd-M5S, incontro Letta-Crimi: "Proseguire percorso comune"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Incontro questa mattina a Roma tra il capo politico del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi, e il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta. E' stato un "confronto positivo e cordiale, nel corso del quale è stata ribadita da entrambe le parti la volontà di proseguire nel percorso comune, basato su programmi e principi, avviato già a partire dal governo Conte II" rendono noto fonti M5S. 

Durante il colloquio, avvenuto presso la sede di Arel e durato oltre un'ora, la principale questione affrontata è stata quella relativa all'emergenza Covid e in particolare, fanno sapere le stesse fonti, "sulle risposte sanitarie ed economiche in atto, da adottare e il tema delle riaperture. È stato fatto il punto su come sostenere nelle prossime settimane il governo nel proseguo della campagna vaccinale e rispetto a imprese e famiglie". 

Altro argomento toccato è stato quello dei meccanismi parlamentari e di alcune correzioni che vengono ritenute opportune, al fine di porre fine a storture, come quella del dilagante fenomeno dei cambi di casacca. 

Sul tema delle amministrative, inoltre, con i tanti Comuni attesi al voto, dal capo politico del M5S è stata ribadita "la volontà di collaborare sui territori e nelle amministrazioni locali, come dimostrato anche recentemente dall'ingresso di portavoce M5S nelle giunte di Lazio e Puglia, laddove dovessero crearsi le condizioni. Qualora ciò non dovesse avvenire - trapela da fonti M5S - ciò non inciderebbe sul percorso comune già avviato".