Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Gio, Apr

 

Blocco dei licenziamenti, confronto "ricognitivo" oggi tra il ministro del Lavoro, Andrea Orlando ed i leader di Cgil, Cisl e Uil sulla possibilità di una nuova e ulteriore proroga oltre il 30 giugno prossimo per quel che riguarda il settore industriale. "Serve discutere gli scenari possibili piuttosto che rincorrerli", avrebbe detto ai sindacati secondo quanto riportano i presenti all'incontro. " Il tema è come si affrontano le scadenze di luglio e di ottobre del blocco dei licenziamenti. Dobbiamo capire se ci sono strumenti che possiamo mettere in campo ed utilizzare per tornare alla normalità", avrebbe spiegato Orlando. A maggio invece dovrebbe partire, nelle intenzioni del ministro, il tavolo di confronto sulle politiche attive. 

 

Anche Marco Travaglio commenta il video di Beppe Grillo che difende il figlio dalle accuse di stupro e che ha provocato un terremoto nel mondo politico. "L’altroieri - scrive Travaglio nel suo fondo sul Fatto Quotidiano - non ho commentato il video di Beppe Grillo che difende il figlio Ciro dall’accusa di stupro di gruppo: da padre di un ragazzo e di una ragazza, ho vissuto per anni nell’incubo che potesse accadere loro qualcosa in una serata alcolica. Quindi sì, un po’ mi sono immedesimato. Ora però molti lettori mi chiedono che ne penso. Grillo non ha sbagliato a difendere suo figlio. E fanno ribrezzo quanti, col ditino alzato, deplorano la sua rabbia: vorrei vedere loro, al suo posto". 

 

Torna la zona gialla in Italia con le riaperture del 26 aprile, e per Maria Stella Gelmini non saranno solo 11 le regioni che cambieranno fascia con misure e regole meno restrittive, ma "credo che forse ce ne sarà anche qualcuna in più". Questo quanto affermato dal ministro per gli Affari regionali, intervenuta a Rtl 102.5. "Questo ci rallegra - ha aggiunto - perché significa che c'è una riduzione dei contagi, dell'occupazione delle terapie intensive e che l'Rt è stabilmente sotto l'1, ma non è un liberi tutti, lo ribadisco perché abbiamo già commesso errori in buona fede in passato, passando da ondata all'altra" 

 

Silvio Berlusconi è ancora ricoverato al San Raffaele di Milano. Ad oggi sono passati 15 giorni da quando il Cav è arrivato all'ospedale lombardo, il pomeriggio del 6 aprile, dopo aver trascorso la Pasqua in Provenza, nella villa della primogenita Marina. L'ex premier è stato ricoverato per controlli post-Covid, come precisato dal suo staff, motivo per cui i suoi avvocati hanno ottenuto il rinvio per legittimo impedimento dell'ultima udienza per lo 'stralcio' del processo Ruby ter a Siena, fissata in un primo momento l'8 aprile scorso, poi slittata il 15 e da ultimo il 22. Fino a giovedì prossimo, quando è attesa la sentenza, a quanto apprende l'Adnkronos da fonti azzurre, Berlusconi dovrebbe restare in ospedale e non presentarsi in Aula (su consiglio dei medici e d'intesa con i legali), ma c'è chi scommette che sia sempre tentato dal fare dichiarazioni spontanee per raccontare la sua verità sulla vicenda processuale.  

 

Riaperture dal 26 aprile, per gli spostamenti tra Regioni in zona arancione e rossa verrà introdotto il Pass verde. Secondo quanto apprende l'Adnkronos è quanto previsto nella bozza del decreto legge che arriverà domani sul tavolo del Consiglio dei Ministri. "Gli spostamenti in entrata e in uscita dai territori delle Regioni e delle Province autonome collocati in zona arancione o rossa sono consentiti ai soggetti muniti delle certificazioni verdi". Le nuove misure sulla pandemia saranno valide fino al 31 luglio, si legge nella bozza. 

 

Coronavirus in Italia e stato d'emergenza prorogato fino al 31 luglio, c'è il parere favorevole del Cts."Alla luce degli scenari epidemiologici e considerato il sovraccarico attuale dei servizi territoriali ed ospedalieri, il Cts ha espresso parere favorevole al mantenimento dello stato di emergenza fino al 31 luglio, per affrontare al meglio le misure di contenimento e supportare la campagna vaccinale che vede attualmente come target prioritario le fasce fragili della popolazione", afferma Silvio Brusaferro, portavoce del Comitato tecnico-scientifico, in una nota. 

 

"L'avvocato Bongiorno lo porti quel video, faccia quello che crede. Io avrei qualche perplessità, ma è inutile discuterne al di fuori dall'udienza...". A parlare con l'Adnkronos è l'avvocato Gennaro Velle, che con i colleghi Barbara e Romano Raimondo assiste Francesco Corsiglia, uno dei quattro ragazzi indagati insieme al figlio di Beppe Grillo, Ciro, per il presunto stupro sulla giovane italo-svedese.  

 

Il coprifuoco resta alle 22. Sarebbe questa la posizione espressa dal ministro della Salute, Roberto Speranza, secondo quanto apprende l'Adnkronos da fonti presenti all'incontro, nel corso della riunione tra governo, Regioni ed enti locali sul decreto con le nuove misure di contenimento per il coronavirus. 

 

Riapertura delle palestre in zona gialla dal 1 giugno, mentre le piscine ripartono dal 15 maggio all'aperto. E' quanto si legge nella bozza del nuovo decreto Covid. "A decorrere dal 1° giugno 2021 in zona gialla sono consentite le attività di palestre in conformità ai protocolli e alle linee guida adottati dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sulla base dei criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico", si legge nella bozza del provvedimento.  

 

Riaperture ristoranti, cena all'aperto dal 26 aprile in zona gialla. E' quanto si legge nella bozza del decreto legge con l'allentamento delle misure anti Covid per quanto riguarda i locali con lo spazio esterno. "Dal 1° giugno", sempre nella zona gialla, si legge nella bozza "le attività dei servizi di ristorazione sono consentite anche al chiuso, con consumo al tavolo, dalle 5 fino alle 18 o fino a un diverso orario stabilito con deliberazione del Consiglio dei ministri".  

 

Roma, 20 apr.(Adnkronos) (Dav /Adnkronos) 

"Quel video di Beppe Grillo" in difesa del figlio "è un orrore, una offesa per ogni donna. In una manciata di minuti ha ridicolizzato tutto ciò che si fa contro la violenza alle donne". Maria Gabriella Carnieri Moscatelli presidente di Telefono Rosa dal 2003, l’associazione da sempre in prima linea per arginare la violenza sulle donne, in una intervista all’Adnkronos dà voce alla rabbia sua e “di tutte le volontarie” dell’associazione all’indomani del video di Beppe Grillo nel quale difende il figlio e gli amici dall’accusa di stupro di una ragazza. 

 

Spostare il coprifuoco in Italia un'ora più avanti, cioè dalle 22 alle 23. E' questa la richiesta che le Regioni avanzeranno al governo nella riunione oggi in corso. Lo confermano diversi governatori all'Adnkronos. E ancora: autorizzare i test fai da te per lo screening nelle scuole, in particolare, quanto avrebbe chiesto il presidente del Veneto Luca Zaia, a quanto apprende l'Adnkronos, nel corso della riunione in merito al rientro in presenza a scuola.