La casa nel tempo della ragione
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

La casa nel tempo della ragione

La casa nel tempo della ragione

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Io l'ho vissuto un luogo così. Il suo odore buono e antico è in me. Questo luogo è stato il mio tempo racchiuso nel tempo. Uno scrigno di piccole cose, per me gioielli che illuminano le notti e le giornate buie.

La casa nel tempo della ragione
La casa nel tempo della ragione

 

È incredibile come certi luoghi diventino tempo nel tempo. Quindi la casa vera che abbiamo mai posseduto. In realtà non siamo noi a possedere nulla e la casa, la nostra vera proprietà, è lei che ci possiede annullando tutto il resto.

La casa è il luogo, il posto che ci rappresenta e che indossa le anime di chi siamo stati già e che abbiamo smarrito nel tempo della ragione. Il presente reale.

Chiudiamo la porta e lasciamo il mondo alle nostre spalle, immergendoci nel privato.

La casa è l'anima traghettata dal fiume del tempo. È la capanna che scivola sul canto del fiume ed è il luogo che noi rivestiamo di noi stessi. Un arredamento bizzarro è proprio del creativo che ha molto da dare e da dire e non bada alle singole discordanze, mettendo così la verità al primo posto. Una casa stile antico, eccessivamente curata ci parla di una persona che ha cura di sé esternamente, ma che sa ascoltare e rispettare il tempo in quanto consola e offre sicurezza. Poi ci sono le case moderne e fredde, anonime come chi si nasconde o non ha chiara la sua interiorità. Di solito è di chi vive una vita priva di intimità, tutta incentrata sui rapporti di lavoro. Sono case tipo ufficio, di chi non si sa scollare dalla dimensione pubblica. Questa tipologia di casa è delle anime piatte alle quali non interessa esprimere o esprimersi.

La casa è voce e sguardo rivolto al di dentro. Casa e icona: immagine, hanno la stessa etimologia riscontrabile nel greco antico oikos e ikon. La casa esprime chi siamo davvero. E' l'abito in muratura e legno con l'oggettistica in mostra: i nostri bijou. Ecco perché curare la casa è curare se stessi. Ecco perché sognare case grandi con ambienti luminosi con altri appartati significa avere un buon rapporto relazionale con gli altri, ma anche spazi intimi, segreti, in cui ritirarsi dal frastuono e dalla dispersione del mondo. Luoghi in cui rifugiarsi e preservarsi.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001