Nel viatico delle leggi antiche. La corrispondenza e la non casualità
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Nel viatico delle leggi antiche. La corrispondenza e la non casualità

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Nel viatico delle leggi antiche. La corrispondenza e la non casualità
Nel viatico delle leggi antiche. La corrispondenza e la non casualità

 

Il Maestro è l'alunno scelto dalla vita, è colui che lascia fiorire la vita ritagliando isole di infinito laddove riposa il disincanto.

Dove sei tu fiorisce la vita.

È curioso come la vera Bellezza e la dolcezza e l'intelligenza del cuore si pronuncino nel silenzio, rivelandosi stimolano chi assiste a spingersi verso altre frontiere. È la verità che irrompe a scompaginare la consuetudine aspergendo semi che aprono su altre percezioni.

Nulla accade per caso, né tanto meno accade per caso, quella sintonia tra casualità e certi comportamenti, veri e propri incontri affatto premeditati ai quali assistiamo attraverso la vista e il cuore.

Ciò che cogliamo diviene rivelazione a insaputa di chi è lì e suscita certi passaggi in salita. C'è chi è cieco e non vede. C'è chi è cieco per davvero e sa tutto perché legge tutto con gli occhi dell'intelligenza interiore. Leggere nell'altro e coglierlo come un proprio riflesso equivale a leggere dentro di sé. È questo il meccanismo che rende possibile il processo di immedesimazione da cui questa realtà sempre più falsata e sofisticata ci vuole allontanare.

L'umanità è alla deriva di se stessa e non solo per i continui stimoli distrattivi e le finte chimere organizzati a tavolino da chi vuole decidere sulla nostra sorte e sulla nostra vita. L'uomo sta collassando sempre più non sulla terra, perché anche la terra è parte di un processo di innalzamento divino che ha avuto origine in tempi immemori e in quanto tale, si è resa viatico di percorsi in ascesa. Il vero vuoto e il baratro spaventoso in cui stiamo precipitando sono quelli del nostro non essere. Ci stiamo spogliando di noi per assumere un'identità sconosciuta e a noi estranea che altri c'impongono e hanno costruito a tavolino.

È questa l'epoca delle visitazioni di anime che piovono dall'alto con l'intenzione di salvarci. Tanti non vedono perché incapaci di cogliere il Cielo per quello che è: un territorio mai come oggi inesplorato e che può esserci amico. E mentre avanza la ricerca nello Spazio che dilata le conoscenze fisiche sull'Universo, ci accorgiamo sempre più di quanto la Scienza sia oggigiorno slegata dalla verità che anche a distanze e altezze incommensurabili regna.

Si salvano, ci salvano le leggi antiche delle corrispondenze ancora attive coi loro esempi di salvezza, abbattendo le barriere erte da altri a dividere chi è accomunato dallo stesso sentire. Le circostanze, le finte coincidenze sono gradini di percorsi di elevazione spirituale nei quali senza saperlo e nella cecità del momento ognuno si scopre maestro di qualcosa e ispiratore di una superiore rivelazione utile alla crescita di chi si è trovato a passare da lì per caso. Passa il momento e il maestro di quella rara circostanza che risveglia il viaggiatore, ritornerà alunno per raccogliere nuovi semi da portare a compimento nel grembo della propria vita.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001