Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Mer, Set
0 New Articles

Abbiamo 150 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
Home 1
Annunci AdSense
art-top

Il simbolo del serpente dal ciclo all'eternita'

Il simbolo del serpente dal ciclo all'eternita'

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il serpente da sempre stuzzica la fantasia per la sua straordinaria conformazione che lo rende snodato e al tempo stesso scattante pur essendo sprovvisto di zampe.

Il simbolo del serpente dal ciclo all'eternita'
Il simbolo del serpente dal ciclo all'eternita'

 

È un animale che rimanda alla fluidita’ dell’acqua al punto da destare l'impressione di essere viscido. E’ un animale primitivo, per questo fortemente reattivo come tutti i rettili.

Le posizioni del serpente suggellano il legame simbolico tra l’uomo e la terra espresso molto bene dall'uroboro.  ma il serpente non è solamente associato alla dimensione orizzontale della concezione del Tempo. La capacità intrinseca all'animale stesso di arrampicarsi attorcigliandosi ad esempio al tronco dell'albero, ha solleticato le arcane rappresentazioni dell’uscita dal tempo storico materico e ha avvalorato il principio di eternita’. Il bastone di Asclepio o Esculapio rende chiaro questo concetto presentandoci il doppio serpente che segue  l’andamento della luce e il ciclo vitale in verticale espresso dall’acqua che, evaporando, ascende al cielo per ricadere sotto forma di pioggia.

Il serpente nella memoria ancestrale e’ associato ai corsi d’acqua che si snodano per i campi. La sua capacita’ di attorcigliarsi recupera la rappresentazione della chiocciola scardinandone i confini sul piano orizzontale e rendendola partecipe della dimensione eterna della luce. La doppia scala ad elica rappresentata da Leonardo recupera cosi’ nell’immaginario collettivo l'associazione al simbolo del doppio serpente che compatta e sintetizza la storia della vita inscritta nel quadro cosmico. Il serpente alato della religione mazdeico persiana racchiude il processo di ascendenza e discendenza ampliando i confini delle rappresentazioni spirituali e riscattando il serpente dalle sua primitive negativita’. Il serpente alato segna una tappa importante nella protostoria degli angeli, creature spirituali che legano questo mondo alle sfere divine, proteggendoci nella nostra fragilità.

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia. Ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Annunci Zanox
Banner luglio prezzo minimo garantito Image Banner 750 x 350
article-botton
Annunci AdSense
art-bot
Annunci CT Partner
article-botton

Seguici anche su Facebook

Annunci Zanox
Banner luglio prezzo minimo garantito Image Banner 240 x 400
sidebar
Annunci Zanox
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
home 2
Ti potrebbero interessare anche:
home 2
Annunci AdSense
home 2
Annuci CT Partner