La Poesia e' Canto
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

La Poesia e' Canto

La Poesia e' Canto

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La Poesia è immaginazione che apre a una nuova visione del mondo. La Poesia è la svolta del reale. È la scala verso noi stessi tramite cui rileggere nell'ordine del di dentro gli avvenimenti confusi del mondo.

William Etty: Andromeda, Perseus Coming to Her Rescue, c.1840
William Etty: Andromeda, Perseus Coming to Her Rescue, c.1840

 

La Poesia è immaginifica e non dovrebbe mai essere trascurata dalle scuole. Rafforza e ci rende partecipe dei legami unici dei sentimenti. Il dolore diviene più sopportabile con la lettura di poesie e poeti. La Poesia induce alla contemplazione degli stati dell'Essere governati dalla Natura che con la sua Bellezza pare giustificare ogni cosa. La Poesia è discesa nell'Eden, salita al cielo attraverso l'Inferno. E' il viaggio morale che purifica da ogni sentimento e rimpianto e ringiovanisce nell'innocenza altrimenti dimenticata.

Dante si esprime in versi che sono canti di cose avvenute rinarrate dal flusso della coscienza. Al principio la Poesia era canto, e il Canto in quanto armonia, cura e guarisce.

Il Canto è il principio di ogni cosa. E ' la culla della Vita che ogni mamma ripresenta al proprio bimbo attraverso le sue nenie. È gioia e modulazione, è la gondola che riporta ai lumi del Cielo, e ogni anima dolce col canto ritrova la propria familiarità con l'Universo.

Nella cultura dello smarrimento attuale, Poesia e Canto sono sorpassati dai ritmi dell'orrore che ingabbiano l'uomo nella violenza inespressa se non per vie traverse da chi non è capace di far udire la sua voce, non riconoscendosi in alcun gruppo. La disgregazione comunitaria trova il suo corrispettivo odierno nel distanziamento sociale che vuole rendere i clienti giovani schiavi degli psicofarmaci. La poeria è il Canto dei boschi che reca in sé la magia dell'arcano.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001