Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
21
Mer, Nov
0 New Articles

Abbiamo 35 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
Home 1
Annunci AdSense
art-top

AMANTEA (CS). ''Porte aperte sul paesaggio'': la spiritualità pittorica di Nikolay Stoyanov

Cultura Calabra

AMANTEA (CS). ''Porte aperte sul paesaggio'': la spiritualità pittorica di Nikolay Stoyanov

La pittura dell'artista bulgaro sorprende per le evocative suggestioni simboliche che suscita nell'osservatore

Forti richiami alla pittura russa serpeggiano sull'impronta naive presente nei dipinti in cui i tratti perdono la loro linearità, per assumere il carattere sinuoso proprio del cielo e del mare, che investe la sfera della spiritualità. Ciò è messo in risalto dai ricorrenti richiami alle cupole ortodosse e dalle spirali che solcano i cieli di un azzurro immacolato, suggerendo un richiamo all'arte vangoghiana inserita in una nuova e personalissima prospettiva.

Nella pittura di Nikolay convergono paesaggi di tutto il mondo reinterpretati dallo sguardo spirituale dell'artista. Bulgaro di nascita, ancora bambino Nikolay manifesta una forte inclinazione verso l'arte pittorica. Con l'avvento del comunismo si arruola nella legione straniera dove riesce ad esprimere la sua vena creativa. Conclusa questa parentesi della sua vita, incomincia a viaggiare per il mondo, attingendo e riportando sulla tela sollecitazioni e stimoli che il confronto con le altre culture gli infondono, fino ad approdare a Londra dove risiede tuttora.

I sei mesi trascorsi ad Amantea si sono rivelati proficui sotto l'aspetto umano e creativo. I particolari del borgo riflettono il bagaglio di esperienze costruito durante i viaggi e il confronto con le altre culture, pertanto gli scorci paesaggistici risultano decontestualizzati anche dall'idea del movimento che l'artista trasferisce nei quadri. I colori esercitano la loro forza visiva, stimolando nuove sensazioni a seconda della prospettiva da cui si osservano i dipinti. L'impronta russa accarezza il tema del volo, protagonista di molte opere di Chagall, così come i volti femminili, asciutti e oblunghi che ricordano Modigliani, ma soprattutto le icone ortodosse, sbilanciano alla riscoperta dell'interiorita, riproponendo il tema dell'infinito.

C'è grazia e spessore nelle opere di Nikolay. Una forte carica comunicativa che sussurra dolcezza e non s'impone sulla dimensione del silenzio indispensabile nel fruitore, oltreché nell'artista, per cogliere l'anima di un'opera espressa col linguaggio dei colori.  

la spiritualità pittorica di Nikolay Stoyanov

la spiritualità pittorica di Nikolay Stoyanov

la spiritualità pittorica di Nikolay Stoyanov

la spiritualità pittorica di Nikolay Stoyanov

la spiritualità pittorica di Nikolay Stoyanov

la spiritualità pittorica di Nikolay Stoyanov

 {loadposition la-finestra-sullo-spirito}

Annunci AdSense
art-bot

Seguici anche su Facebook

Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home 2