Creativita' e abitudine nella dimensione amorosa
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Creativita' e abitudine nella dimensione amorosa

Creativita' e abitudine nella dimensione amorosa

Invito alla lettura e all'ascolto
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La creatività come l'amore è espressione di una componente femminile presente nell'anima in modo piuttosto accentuato.

Theophile Alexandre Steinlen - The Love in Green Painting
Theophile Alexandre Steinlen - The Love in Green Painting

 

La creatività è l'incipit della creazione che s'identifica con la luce sinonimo di per sé di bellezza. La luce mette in ordine il magma iniziale, il progetto che emerge dalle pieghe dell’inclinazione artistica, per poi assurgere a una dimensione tutta sua che la autonomizza dall'idea iniziale. Associare il Caos al disordine primigenio riflette parzialmente l'indole creativa alla base della Natura che si autodetermina nelle sue molteplici forme. Il disordine esprime un concetto di disarmonia effettivo che presuppone una logica di definizione che strania l'oggetto da ogni componente creativa. Il disordine è qualitativamente negativo e associabile all'anarchia. Il processo di razionalizzazione a cui si sottopone la realtà, distacca ulteriormente l’uomo dalla responsabilità attiva nella partecipazione alla realtà. Il creativo è artefice o comunque recita un ruolo attivo in quanto interprete di ciò che lo circonda.

Un uomo di carattere
     Un uomo di carattere

Quanto or ora espresso riflette una psiche libera, in continuo rinnovamento, incline a mantenersi giovane. È un luogo comune in cui facilmente s’inciampa rapportare la chiusura mentale e la repulsione alla novità a un carattere sviluppato, tipico di una persona centrata su se stessa. Proprio su quest'equivoco verte la trama del romanzo Un uomo di carattere di Paola Capriolo, in cui il metodo di cura di un giardino apre una finestra inquietante sulla personalità del proprietario abitudinario e sterile sotto il profilo creativo a tal punto, da rinunciare finanche all'amore, che stravolgerebbe totalmente la sua esistenza. Egli, pertanto, sceglie di perseverare nella sua dimensione di ordine, parente stretta di una condizione di morte nell'immaginario comune ben associata alla stagione dell'autunno in cui trova rifugio la decadenza della vita.

Leggi la poesia: A come amore

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001