Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
19
Lun, Nov
0 New Articles

Abbiamo 143 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
Home 1
Annunci AdSense
art-top

Il linguaggio delle nuvole

Il linguaggio delle nuvole

Invito alla lettura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Nulla riesce a evocare emozioni in natura, quanto il passaggio lieve, a volte burrascoso delle nuvole, il loro traghettare muto, a volte fragoroso, che congiunge l'animo di chi le osserva da quaggiù alla dimensione dell'intangibile.

Albert Bierstadt - Sea and Sky
Albert Bierstadt - Sea and Sky

 

Le nuvole da sempre s’identificano con la soglia che apre all'intuizione divina, solleticando fantasie di idealità e di purezza che hanno l'approdo nelle vie ancora inesplorate degli strati inconsci. Le nuvole sono per antonomasia i confini evanescenti entro i quali il sogno sbroglia la sua azione divina. L'antico Ermes, il dio messaggero, calandosi inaspettatamente dal regno iperuranico, tramite i sogni comunicava con l'uomo, utilizzando un linguaggio sordo alla materia, astruso per la ragione (non a caso il termine ermetico deriva da Ermes) costituito di simboli e immagini metaforiche che albergano sotto le vesti multiformi della transitorieta’ e descrivono il Vero, a volte conducono ad Esso.

Il fascino delle nuvole e il richiamo alle realtà sottili, impercettibili risale alla notte dei tempi e abbraccia, con sfumature sorprendentemente affini, le grandi civiltà che hanno attraversato la storia. Il saggio Il simbolismo delle nuvole di Jacqueline Kelen edito dalle Edizioni Mediterranee, è un nutrito viaggio nei mondi del passato che ancora ci lanciano echi dalle immaginifiche rappresentazioni che trovano la loro concreta collocazione nei Miti. Il tempo è di per sé evanescenza, una dimensione precaria o durevole, comunque sia fuggevole sul palcoscenico dell'esistenza che punta la prua al di là dell'umano e conosciuto percorso.

Il simbolismo delle nuvole è pertanto di un’ attualità sconvolgente che nella sua originalità avvicina culture lontane nel tempo e nello spazio, facendo parlare dei e profeti, sciamani e veggenti che sanno intrecciare un dialogo con gli uomini di oggi ancora in grado di rispolverare antichi racconti e aneddoti intrisi di superstizioni, imbastiti ad esempio sul fascino tetro, presago di sventure, di un cielo nero e nebbioso non a caso ospitato nell'inferno dantesco, così come nella narrazione gotica anglosassone.

Le emozioni ancestrali risorgono alla luce da antri e caverne ancora oggi, seppur ostacolate dal disincanto di chi, colpito dalla frenesia della quotidianità, non si sofferma sul linguaggio del cielo e ancor più non è in grado di carpirne il fascino.

Il simbolismo delle nuvole di Jacqueline Kelen
Il simbolismo delle nuvole di Jacqueline Kelen

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia. Ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Annunci AdSense
art-bot

Seguici anche su Facebook

Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home 2