Perche' so che ci sei
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Perche' so che ci sei

Perche' so che ci sei

Impronte di Poesia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

L'amore sviluppa la gratitudine e questa accede al ringraziamento. L'amore fa sospirare ogni dolore e nelle persone troppo stanche si spegne l'amore prima che esse spengano loro stesse. Il dolore è l'altra faccia dell'amore che rende gioioso e possibile ogni tragitto e il passaggio attraverso le strette porte.

Dream è un dipinto di Joan Brull i Vinyoles
Dream è un dipinto di Joan Brull i Vinyoles

 

Perchè so che ci sei

Voglio ringraziarti
perchè con te nulla è inutile
e tutto ha un senso.
E la Natura è 
la madre da cui apprendere 
e da cui imparare a comprendere.
Volevo ringraziarti e 
forse non sarebbe mai abbastanza,
per i petali di fiori 
che cospargono i miei passi.
Che siano tuoi 
o dei sospiri del vento,
poco importa.
Ti ringrazio perché 
il vento è il tuo respiro 
che mi manca e porto altresì con me
impresso tra il calore del corpo e le lenzuola,
lungo il viaggio diurno e nelle migrazioni lunari
che mi conducono oltre,
fin dove?... tra le tue braccia.
Ti ringrazio dell'alba,
del sole che irradia 
e del tramonto che finisce 
tra le mie braccia come un'anima antica
che chiede il suo riposo.
Ringrazio te
perché senza di tutto questo
vano sarebbe il mio vivere
e i segni di interpunzione degli astri 
sul soffitto del cielo
che senza il tuo amore
andrebbe solo,
alla deriva di oceani e di arcipelaghi,
cercando inutilmente 
occhi e labbra.

Ippolita Sicoli

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.