Nel tempo di un'attesa
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Nel tempo di un'attesa

Impronte di Poesia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Giovane Ragazza sul Molo - Edvard Munch
Giovane Ragazza sul Molo - Edvard Munch

 

Puoi aspettare pur tutta una vita quella persona, quel momento, quella situazione. L'importante è che tu ricordi di vivere comunque e in ogni caso, attimo per attimo. Se la vita ti chiederà di cambiare, fallo, purché non a tue spese. Guarda sempre oltre il momento, tieni sempre un passo nel futuro e affacciati al balcone del domani.

Quante volte scompariamo mentre siamo in volo con noi stessi, dentro nei stessi? Il mondo svanisce e creiamo noi stessi in un altro mondo. La nebbia ci avvolge e ci isola, mentre siamo più vivi che mai. Chi crea ed è altrove, si rende invisibile nel mondo a lui invisibile. Parlerà ciò che crea, con un alfabeto nuovo che è del mondo e del greto dell'artista.

 

Nel tempo di un'attesa

Molte volte è nell'attesa
il senso di quel che si fa,
il senso di quel che si vive.
C'è gente che guarda le navi salpare
e trascorre la vita sul molo,
attendendo e sperando
di scorgere la propria nave.
Si riconoscerebbe. È unica ma non arriva.
Gli altri salgono a bordo e partono.
Muoiono, a volte rinascono.
Io resto sul molo,
gli occhi unti di lacrime
disegnano foglie e fiori.
Sono un'artista.
Non posso che ricordare e immaginare.

Ippolita Sicoli

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.