Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
19
Ven, Apr
Annunci AdSense
article-top-ads-nut-art-001

Maledetta bilancia - Dimagrire non significa perdere peso

Maledetta bilancia - Dimagrire non significa perdere peso

Articoli Nutrizione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Le persone continuano a non comprendere che perdere peso e dimagrire non sono la stessa cosa!

Maledetta bilancia - Dimagrire non significa perdere peso
Maledetta bilancia - Dimagrire non significa perdere peso

 

E così, facendo a braccetto con la bilancia e magari attratti da regimi alimentari sbagliati, diete fai da te, sbilanciate, ipocaloriche, o nella peggiore delle ipotesi trovate sui giornali , nei forum ecc.... Vanno incontro a una riduzione di massa magrae disidratazione e tutto risulta un fallimento. Nella stragrande maggioranza dei casi le persone non riescono a capire che dimagrire non significa perdere peso e di conseguenza inseguono invano quel numerino sulla bilancia, senza sapere cosa sta realmente accadendo all’interno del loro corpo.

La maggior parte ancora valuta i propri progressi attraverso un semplicissimo e stupidissimo numero. Molto spesso pensano che il numero sulla bilancia indichi se siano in forma o meno, ma in realtà non è la cosa corretta da fare. Principalmente il pesarsi sulla bilancia è uno dei motivi per cui le persone si fissa con il proprio peso corporeo, perché sono convinte che più il numero scende, piu’ il loro corpo sia in forma e attraente. Ma non c’è cosa più sbagliata. Il motivo di tutto questo è semplice, più il numero scende sulla bilancia, più si avrà una perdita di massa magra, nonostante all’inizio abbiano perso i famosi liquidi in eccesso. Cosa significa tutto questo? Semplice, significa che in realtà il dimagrimento c’è solo perché si sta perdendo ciò di cui il corpo ha bisogno per essere sano e bello tonico, il muscolo, o meglio ancora la famosa massa magra, che a differenza della massa grassa pesa di più ma occupa meno volume. Quando si inizia a far sport o sala pesi, si va a costruire attraverso una buona alimentazione il muscolo, ed ecco svelato il motivo per cui se andrete a pesarvi peserete di più, ma non preoccupatevi di quella maledetta bilancia, ma preoccupatevi piuttosto di capire cosa sta avvenendo all’interno del vostro corpo… e il modo migliore per farlo è attraverso una VALUTAZIONE DELLA COMPOSIZIONE CORPOREA (BIA), attraverso questo esame saprete effettivamente da quanta massa grassa, massa magra e acqua extracellulare è composto il vostro corpo . 

Non bisogna fissatevi sul numero della bilancia, ma sui risultati ottenuti, in termini visivi e di salute. Allo specchio non vi vedete più MAGRE, TONICHE ED IN FORMA? Se la risposta è sì, allora a cosa serve stare ancora a preoccuparvi per un numero che non vi va a genio perché lo ritenete ancora troppo per i vostri canoni? Concentratevi semplicemente su ciò che vedete allo specchio, sulle misure che avete ogni volta che andrete a prendere il metro. Buttate via la bilancia, fate del vostro specchio il vostro punto di riferimento e imparate ad amare il cibo, perché solo alimentandosi bene (mangiando quindi) ed allenandosi si avrà un corpo tonico ed in forma

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Francesco Garritano
Author: Francesco GarritanoWebsite: http://ilcentrotirreno.it/nutrizione/
Responsabile Scientifico del Supplemento NUTRIZIONE del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Biologo Nutrizionista e Professionista GIFT. Studio, Passione ed Esperienza per il benessere fisico-psichico dei miei pazienti! Nel 2003 conseguo la mia prima laurea in Chimica e tecnologia farmaceutiche, voto 110 su 110 e lode, con tesi di laurea in Biochimica Applicata che diventa pertanto la prima importante esperienza in campo farmaceutico. Nel 2007 ritorno “sui libri” per conseguire nel 2009 la seconda laurea in Scienze della Nutrizione con voto 110 su 110 e lode. Il passo seguente è l’abilitazione per avviarmi da subito alla professione di biologo nutrizionista. L’inizio di questa nuova avventura coincide con la seconda professione di docente e relatore in vari convegni su tutto il territorio nazionale, in quanto responsabile scientifico della NutriForm, società di formazione ed eventi.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-nut-cca-001