Coronavirus, a New York possibili sepolture anche nei parchi - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
21
Mar, Set

Coronavirus, a New York possibili sepolture anche nei parchi

Coronavirus, a New York possibili sepolture anche nei parchi

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

L'epidemia di coronavirus è così grave a New York che presto i morti potrebbe essere sepolti anche nei parchi, perché gli obitori saranno pieni.

Coronavirus, a New York possibili sepolture anche nei parchi
Coronavirus, a New York possibili sepolture anche nei parchi

 

Ad annunciarlo su Twitter è stato il consigliere comunale Mark Levine, presidente della commissione salute. "Presto inizieremo delle 'sepolture temporanee'. Lo faremo probabilmente usando i parchi di New York per le sepolture (sì avete letto proprio così). Verranno scavate fosse per seppellire dieci bare ciascuna. Lo faremo in modo dignitoso, ordinato e temporaneo. Ma sarà dura per i newyorchesi", ha twittato Levine.  

Il consigliere comunale ha poi chiarito in un tweet successivo che si tratta soltanto di "una eventualità a cui New York si sta preparando, MA se il tasso dei decessi diminuirà, non sarà necessario". Levine ha comunque avvertito che il numero delle vittime è probabilmente più alto di quello ufficiale, perché ci sono persone che muoiono a casa alle quali non era stato fatto il test.  

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002