Fotomontaggio di Conte arrestato, bufera social su assessore Sicilia
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
10
Sab, Dic

Fotomontaggio di Conte arrestato, bufera social su assessore Sicilia

Fotomontaggio di Conte arrestato, bufera social su assessore Sicilia

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

L'assessore regionale al Turismo della Sicilia, Manlio Messina, di Fratelli d'Italia, pubblica su Facebook un fotomontaggio con il premier Conte che viene arrestato da due carabinieri, e scoppia la polemica sui social.

Fotomontaggio di Conte arrestato, bufera social su assessore Sicilia
Fotomontaggio di Conte arrestato, bufera social su assessore Sicilia

 

L'assessore Messina, che ha anche la delega allo Sport e allo Spettacolo, ha scritto nel post "#Maseiserio? Giuseppi Conte #maseiserio?". E ancora: "650 consulenti per partorire una schifezza del genere?". Numerosi i commenti al vetriolo di esponenti del Pd sui social, come Antonio Ferrante che scrive: "Ha usato frasi e immagini nei confronti del presidente del consiglio non degne di chi rappresenta le istituzioni. Mi aspetto le scuse dell'assessore e un intervento del Presidente Musumeci". Ma anche semplici utenti di Facebook hanno criticato il post, sottolineando la carica ricoperta da Messina.

"Si stanno alzando polemiche, dai soliti noti, per una vignetta ironica che ho postato ieri sul Premier Conte. È ovvio che la satira in questo paese - ribatte Messina in un nuovo post -, almeno fino a questo momento, è consentita. Non vi è alcuna offesa per nessuno ma un semplice modo per sdrammatizzare le ulteriori condizioni cui ci costringe il Governo nazionale. Ma vorrei ricordare cosa diceva il Vice Presidente del Senato dei 5 stelle poco tempo fa - spiega, allegando il video di Paola Taverna che dà delle "merde" e dei "mafiosi" al Pd -. E queste si che sono cose di cui doversi vergognare. Non per un post ironico".

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.