Povia: ''Sanremo senza pubblico? Non la facciano tanto tragica! Il successo arriva con la tv" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
13
Dom, Giu

Povia: ''Sanremo senza pubblico? Non la facciano tanto tragica! Il successo arriva con la tv"

Arte e Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Come sarà Sanremo senza pubblico? ''Secondo voi i cantanti vanno a Sanremo per il pubblico in sala o per milioni di persone che li guardano nel mondo? Chiedigli se farebbero a cambio, ma va va!''. Così Giuseppe Povia all’Adnkronos su questo festival di Sanremo senza il calore e gli applausi del pubblico in sala.

''Sarà un Sanremo 'imperfetto' come il mio disco che contiene la canzone 'Torneremo Italia' che non è entrata a Sanremo e direi menomale stavolta!'', dice ironico.  

Sulla sua esibizione al Festival di Sanremo 2006 dove, in gara nella categoria big, trionfò con il brano 'Vorrei avere il becco' il cantante ricorda: ''Il pubblico si è alzato in piedi ad applaudire ed è stato bello ci mancherebbe, ma poi i dischi di platino sono arrivati grazie alla tv, non la facciano tanto tragica per duemila persone che mancheranno dove le prime file alla fine sono assegnate agli addetti ai lavori''. Infine ad Amadeus e Fiorello Povia dedica un verso del suo brano vincitore al festival di Sanremo: ''Il segreto è volare basso e accontentarsi delle briciole... se i milioni sono da considerarsi briciole''', conclude pungente. 

(di Alisa Toaff)