Gomorra, prime immagini da set stagione finale - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
13
Dom, Giu

Gomorra, prime immagini da set stagione finale

Arte e Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Prime immagini dal set della stagione finale di Gomorra. I primi 5 episodi della serie tv - nella classifica del New York Times al quinto posto fra le produzioni non americane più importanti del decennio 2010/2020 – sono diretti da Marco D’Amore, già regista di due episodi di Gomorra 4 e del film L’Immortale, che fa da ponte narrativo fra la quarta e la quinta stagione, mentre gli altri 5 sono diretti da Claudio Cupellini, al timone fin dagli esordi della serie. Entrambi sono anche i supervisori artistici.  

La quinta ed ultima stagione - le cui riprese, iniziate a Riga e proseguite a Napoli, termineranno a maggio - andrà in onda prossimamente su Sky e NOW TV.  

Le prime foto ufficiali e il video di backstage appena rilasciati mostrano il ritorno sul set degli ormai storici protagonisti: Salvatore Esposito nei panni di Genny Savastano, costretto alla latitanza, in un bunker, alla fine della quarta stagione, Arturo Muselli nei panni di Enzo Sangue Blu e Ivana Lotito in quelli di Azzurra Avitabile, moglie di Genny. Sul set il grande ritorno di Marco D’Amore, nuovamente protagonista nel ruolo di Ciro Di Marzio, creduto morto alla fine della terza stagione e – come svelato sul finale del film L’immortale – clamorosamente tornato in scena, redivivo, in Lettonia.  

Lo scontro tra i Levante e Patrizia ha lasciato Napoli in macerie, costringendo Genny a rinunciare al suo sogno di normalità e a tornare in campo. Ma ora è braccato dalla polizia, costretto in un bunker e senza più Azzurra e Pietrino, abbandonati per garantire loro una vita migliore. Il suo unico alleato è ora ‘O Maestrale, il misterioso boss di Ponticelli. La guerra è imminente e i nemici agguerriti. Ma arriva una scoperta: Ciro Di Marzio è vivo, in Lettonia. E per Genny nulla sarà più come prima.