Sanremo 2021, Amadeus: "Finalmente si parte" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Mar, Ott

Sanremo 2021, Amadeus: "Finalmente si parte"

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

 

"Finalmente è arrivato il 2 marzo". Esordisce così Amadeus nella quotidiana conferenza stampa di Sanremo, a poche ore dal debutto di una kermesse segnata dalle limitazioni della pandemia di coronavirus.

"Ci saranno degli applausi finti, perché ci aiutano anche psicologicamente", ammette il conduttore e direttore artistico, che poi presenta la prima delle sue coconduttrici, l'attrice Matilda De Angelis. "Matilda è un'attrice giovane ma già molto apprezzata all'estero. È stata molto apprezzata nella serie americana 'The Undoing' con Nicole Kidman e Hugh Grant. E non vedo l'ora di vederla in 'Leonardo' su Rai1, che mi hanno detto sarà spettacolare. Stasera scopriremo una Matilda De Angelis simpatica e che canta benissimo", dice Amadeus. 

Stasera farà il suo esordio sul palco dell'Ariston anche Zlatan Ibrahimovic e Amadeus, noto tifoso interista, lo presenta così: "I grandi campioni al di là della maglia di appartenenza appartengono al calcio. Zlatan è un giocatore che è meglio averlo con che contro. Ma al di là del lato sportivo mi fa piacere far conoscere al pubblico italiano la persona che è dietro al campione". 

Amadeus fa sapere che in questa prima serata "ricorderemo sul palco di Sanremo Claudio Coccoluto", morto oggi."che non era solo un grande dj ma una grande persona e purtroppo se ne è andato molto giovane". 

"Sono contenta di partecipare così, non sono una cantante vera e propria. Lo sono stata e la musica fa parte di me, mi piace portare le mie due esperienze e anime sul palco". Così Matilda De Angelis risponde, nel corso della conferenza di presentazione del 71esimo festival di Sanremo. "La musica nella mia vita ha sempre avuto un posto speciale e molto molto intimo - dice l'attrice - Quando ho iniziato a recitare ho trovato qualcosa che mi faceva sentire bene quanto la musica, e dato che non ho una preparazione accademica alle spalle ho lavorato moltissimo per conquistarmi il posto, ci ho dovuto lavorare tanto e ho dovuto mettere un po' la musica da parte. Ma la musica fa parte di me". "Sono stata per molto tempo artista di strada, ho girato in un furgone soprattutto nel Regno Unito. Mi fa strano essere sul palco dell'Ariston, perché ho un trascorso un po' più fricchettone, ma mi è servito", ha detto anche la De Angelis. 

"Perché faccio il festival? Perché voglio dare il più possibile indietro all'Italia quello che mi ha dato. Col calcio non so se lo faccio, ma mi è arrivata l'opportunità di fare il Festival e mi hanno detto che è la cosa più grande in Italia, e così ho detto lo facciamo". Lo ha detto Zlatan Ibrahimovic alla conferenza inaugurale del Festival di Sanremo. E sulle polemiche sollevate da qualche tifoso del Milan sulla sua partecipazione alla kermesse canora, dice: "Quelli che mi conoscono sanno che sono un professionista e non devo dire io che arrivo primo. Quando gioco il mio calcio sono molto concentrato", dice il campione. "C'è un motivo per cui Amadeus mi ha chiamato: vuole spaccare tutti i record, e mi sono presentato", scherza poi. 

"Sicuramente è più facile fare gol. Questo non è il mio mondo ma sono in buone mani con Amadeus e Fiorello, e non sono preoccupato. Se sbaglio nessuno mi può giudicare perché non è il mio mondo, se faccio bene meglio perché così avrò un lavoro quando smetto", ha detto ancora Ibrahimovic. "Sicuramente ci divertiremo". Sull'infortunio che l'ha colpito, il campione aggiunge: "l programma è sempre uguale. Sono stato sfortunato ad avere una piccola lesione, ma il programma del festival non cambia", dice.