Trump: "Contro di me caccia alle streghe, è fascismo" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Ven, Set

Trump: "Contro di me caccia alle streghe, è fascismo"

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Donald Trump parla di "caccia alle streghe" di tipo "fascista" dopo che la Corte Suprema ha respinto la richiesta di bloccare la consegna delle sue dichiarazioni dei redditi, ordinata da un grand jury di New York.

E' quanto si legge in una sua dichiarazione, citata dal sito The Hill, in cui l'ex presidente americano promette di continuare "a combattere" e si dice certo di "vincere". 

La Corte Suprema non avrebbe mai dovuto permettere una cosa del genere, afferma Trump, lasciando intendere che è tutto un complotto dei democratici di New York. "Questa è una cosa che non è mai successa prima ad un presidente, è tutto ispirato dai democratici in un luogo totalmente democratico, New York city e il suo stato, completamente controllati e dominati da un mio nemico, il governatore Andrew Cuomo", sostiene l'ex presidente.  

Secondo Trump, l'indagine della procura di Manhattan sulle sue finanze "è la più grande Caccia alle Streghe della storia del nostro Paese". Questo, aggiunge, "è fascismo, non giustizia". 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002