Canale Suez, liberata la nave Ever Given - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
23
Gio, Set

Canale Suez, liberata la nave Ever Given

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

La Ever Given, la portacontainer che da martedì è arenata nel Canale di Suez, è stata disincagliata ed è quasi in posizione di navigazione. La gigantesca nave è stata parzialmente liberata, ha reso noto la Suez Canal Authority (Sca) secondo un tweet del portale di notizie Egypt Today, spiegando che la posizione è stata riorientata dell'80% nella giusta direzione". "La poppa - ha aggiunto - si è mossa a 102 metri dalla sponda" rispetto ai quattro metri iniziali. 

Le manovre per rimettere completamente a galla la Ever Given dovrebbero riprendere intorno alle 11.30 quando il livello dell'acqua dovrebbe raggiungere il massimo di due metri e consentire di riposizionare la gigantesca nave in parallelo con le sponde del Canale, ha reso noto il capo della Sca, Osama Rabie. La portacontainer dovrebbe poi raggiungere un'area più ampia del canale per essere sottoposta a controlli tecnici. Da Rabie, riporta Egypt Today, è anche arrivato un plauso ai lavoratori della Sca per "l'impresa eroica", ai lavoratori che hanno svolto il loro "dovere nazionale" in modo "impeccabile", e l'auspicio che la situazione possa presto sbloccarsi.  

Come ha spiegato il fornitore di servizi Inchcape Shipping, durante la notte di luna piena l'alta marea ha facilitato le operazioni per disincagliare la portacontainer che è stata "rimessa a galla con successo alle 4:30" di questa mattina..Non è chiaro quando il Canale di Suez verrà riaperto al traffico. Secondo la Suez Canal Authority (Sca), ci sono circa 370 navi, comprese 25 petroliere, bloccate alle due estremità del Canale di Suez in attesa di transito. E con lo stop l'Egitto perde circa 13-14 milioni di dollari di entrate ogni giorno e ieri il presidente Abdel Fattah al-Sisi aveva ordinato di avviare i preparativi per la possibilità di alleggerire il carico della Ever Given nel tentativo di facilitare le operazioni. 

 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002