Navalny, arrestate l'alleata Sobol e la portavoce - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
23
Gio, Set

Navalny, arrestate l'alleata Sobol e la portavoce

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

La polizia russa ha arrestato Lyubov Sobol e Kira Yarmish, rispettivamente alleata e portavoce dell'oppositore del Cremlino Alexei Navalny. Lo rende noto l'osservatore indipendente Ovd-Info, spiegando che la polizia ha condotto raid in varie località della Russia ed effettuato diversi arresti prima delle manifestazioni pro Navalny in programma per oggi. 

Yarmish è stata prelevata dagli agenti della sicurezza russa dalla sua abitazione, come ha spiegato il suo avvocato Veronika Polyakova a Mbh Media. ''Non so perché è stata arrestata, lo scoprirò'', ha detto. Sobol è stata invece arrestata a Mosca, mentre la polizia ha condotto blitz in venti città russe. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002