Migranti morti in mare, Papa: "Momento della vergogna" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Mar, Ott

Migranti morti in mare, Papa: "Momento della vergogna"

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

"Interroghiamoci tutti, è il momento della vergogna". Il Papa, al Regina Coeli, dà voce al suo dolore per l’ennesima strage di migranti nel Mediterraneo e utilizza parole inequivocabili per denunciare come i tanti morti in mare siano vittime dell’indifferenza. 

"Vi confesso - dice Bergoglio a braccio - che sono molto addolorato per la tragedia che ancora una volta si è consumata nel Mediterraneo. Centotrenta migranti morti in mare: sono persone, vite umane che per due giorni hanno implorato invano aiuto che non è arrivato". 

Da qui la sferzata: "Fratelli e sorelle interroghiamoci tutti su questa ennesima tragedia, è il momento della vergogna. Preghiamo per questi fratelli e sorelle e per tanti che continuano a morire in questi drammatici viaggi . Anche preghiamo per coloro che possono aiutare ma preferiscono guardare da un’altra parte. Preghiamo in silenzio insieme per loro". 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002