''Il senso della vita attraverso la conoscenza dell'elettrosmog'' con Claudio Solito (VIDEO) - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Ven, Set

''Il senso della vita attraverso la conoscenza dell'elettrosmog'' con Claudio Solito (VIDEO)

Il senso della vita
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

VIDEO: ''Il senso della vita attraverso la conoscenza dell'elettrosmog'' con Claudio Solito

 

Un’intervista all’aperto, sotto il cielo e le nuvole, vicino agli alberi amici degli uomini, portatori di ossigeno, bellezza, intense emozioni... William Blake diceva: "lo stolto non vede un albero allo stesso modo del saggio" e così in base a come siamo, a cosa crediamo, a cosa reputiamo importante avremo una visione della vita e ci rapporteremo con essa in un certo modo...

Se probabilmente ci trovassimo di fronte ad un uomo del passato e ci vedesse mandare messaggi col cellulare anziché di fumo storcerebbe il naso, così lo potrebbero fare le nuvole messaggere delle altre sfere, i piccioni, i messi, i nunzi... Nell’intervista che inviamo abbiamo chiesto informazioni riguardo all’ elletrosmog, la giusta informazione ci consentirà di fare scelte opportune per la nostra salute ed il benessere nostro e di chi ci sta vicino... In un mondo in cui si firmano fogli sulla privacy, la privacy sembra non esservi... Ad eliminarla la tecnica, ma anche il voler mettere in piazza la propria vita privata tramite i social... I panni sporchi e/o puliti non si lavano più in casa, ma in rete... Non ci interessa neppure la rete del Wyrd che invece ci unisce tutti come unisce il tempo... Il Grande Fratello è ovunque non solo in tv, ma in mezzo a noi sempre, ma ad aprire la porta siamo stesso noi con le nostre scelte.

 

Michail Lermontov (1814- 1841)

La mia casa

La mia casa è sotto la volta celeste,
Dove risuonano i canti soltanto,
Dove ogni scintilla di vita risplende,
Ma per il poeta lo spazio è tanto.
Dal tetto egli arriva alle stelle,
E il lungo sentiero tra le mura,
Chi ci abita, non con lo sguardo,
Ma con la sua anima misura.
La verità è nel cuore dell’uomo,
Il sacro seme dell’eternità:
Spazio senza fine, secoli interi,
In un baleno esso abbraccerà.
E la mia bella casa onnipotente
Per questo sentimento è costruita,
Dovrò soffrire a lungo in essa,
E solo in essa avrà quiete la mia vita.
(1830)

 

L'ASSOCIAZIONE #EUMESWIL​ è un’associazione culturale non-profit, sorta a Firenze e Vienna con lo scopo di studiare e diffondere l’opera, il pensiero e lo stile esistenziale di #ErnstJünger​.

L’Associazione si fonda su tre pilastri:

CULTURA - Intesa come coltivazione di sé.

TRADIZIONE - Come l'eredità spirituale dei nostri antenati.

RETTITUDINE - Come modo di essere e non di apparire.

Visita il Sito: Associazione Eumeswil