Bonomi: "Blocco licenziamenti ormai è blocco assunzioni" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
16
Dom, Mag

Bonomi: "Blocco licenziamenti ormai è blocco assunzioni"

Lavoro
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Il blocco dei licenziamenti ormai è un blocco delle assunzioni. Non si può pensare di rimanere fermi al blocco dei licenziamenti". Lo ha detto il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, partecipando al convegno 'Reshape the world' del Sole 24 Ore. "Abbiamo sempre auspicato che si iniziasse a lavorare per la ripartenza -ha continuato-. Non stiamo chiedendo interventi per licenziare ma per assumere. Speriamo che con questo nuovo governo si possa iniziare questa strada". 

Per la presentazione del Recovery Plan "mancano quattro settimane. Il fatto che non sia stato ancora presentato dà la dimensione che forse avevamo ragione sulle tempistiche e sulle modalità con le quali stavamo operando. E' ovvio che il governo Draghi deve recuperare il tempo perduto. Non è facile, noi abbiamo dato il nostro contributo", ha proseguito Bonomi.  

Il Recovery Plan "mobilita risorse che l'Italia non ha mai visto neanche durante il piano Marshall", ma "la vera sfida è fare le riforme di cui abbiamo bisogno, come giustizia, fisco, lavoro, pubblica amministrazione, senza le quali non avremo uno Stato efficiente per affrontare le sfide del futuro. Oggi -ha concluso- non ci sono più scuse per non fare le riforme".