Zona rossa, regole weekend e Pasqua: decide il governo - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
28
Gio, Ott

Zona rossa, regole weekend e Pasqua: decide il governo

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Nessuna cabina di regia tra il premier Mario Draghi e le forze di maggioranza questa sera a Palazzo Chigi per varare le nuove misure di contrasto alla diffusione del coronavirus. La decisione sulla nuova stretta con regole e divieti da adottare per arginare la corsa del Covid verrà presa direttamente in Consiglio dei ministri, in una riunione che, a quanto si apprende, si terrà domani alle 11.30 dopo un incontro informale in videoconferenza tra governo, Regioni, Anci e Upi sulle nuove misure da adottare.  

All'ordine del giorno un decreto legge su 'misure urgenti per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del Covid-19'. In Cdm anche un altro decreto legge per 'misure urgenti in materia di svolgimento dell'esame di Stato per l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato durante l'emergenza epidemiologica da Covid-19'. 

L'ipotesi più accreditata è che scatti l'automatismo della zona rossa una volta superata la soglia dei 250 contagi ogni centomila abitanti, mentre altrettanto probabile è che il governo opti per una stretta significativa a Pasqua. Ma il Cdm dovrà anche decidere se estendere il giro di vite a tutti i weekend, e non solo al fine settimana delle festività pasquali, per arginare la corsa dei contagi. Quest'ultima opzione però è quella maggiormente divisiva per la maggioranza, ecco perché i nuovi numeri della cabina di regia dell'Iss sui contagi e, più in generale, sui 21 parametri da tenere sotto controllo per decidere il passaggio da un'area all'altra saranno determinanti. 

Domani, alle 9.30, incontro informale in videoconferenza tra governo, Regioni, Anci e Upi sulle nuove misure anti-Covid. Per l’esecutivo partecipano i ministri degli Affari regionali Mariastella Gelmini e della Salute Roberto Speranza. Presenti anche il coordinatore del Cts Agostino Miozzo, il presidente dell'Iss, Silvio Brusaferro, e il presidente del Consiglio superiore di Sanità Franco Locatelli. 

Lazio verso la zona rossa, insieme a Friuli Venezia Giulia e Veneto. L’Italia - a quanto apprende l'Adnkronos Salute - potrebbe diventare in netta prevalenza rossa e arancione. La Sardegna, zona bianca, costituirà un'eccezione nella nuova mappa. Le Regioni dovrebbero cambiare colore, a causa dell'aumento dei contagi di Covid e la diffusione delle varianti, a partire da lunedì. Domani sarà diffuso il monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità, che porterà all'adozione di nuove ordinanze da parte del ministro della Salute Speranza.