Pd, Salvini: "Da Letta cavolate su Ius Soli, parte male" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
01
Dom, Ago

Pd, Salvini: "Da Letta cavolate su Ius Soli, parte male"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

"Letta e il Pd vogliono rilanciare lo Ius Soli, la cittadinanza facile per gli immigrati? Eh, buonanotte... Se torna da Parigi e parte così, parte male. Risolviamo i mille problemi che hanno gli italiani e gli stranieri regolari in questo momento, non perdiamo tempo in cavolate". Lo scrive su Twitter il leader della Lega, Matteo Salvini, dopo il discorso del nuovo segretario del Partito Democratico all'Assemblea nazionale del suo partito prima del voto che ha sancito il passaggio di consegne tra lui e Nicola Zingaretti.  

"Io sarei molto felice se il governo di Mario Draghi, tutti insieme, senza polemiche, fosse quello in cui dar vita alla normativa dello Ius soli che voglio qui rilanciare", ha detto Letta, che a sua volta ha lanciato una prima stoccata agli avversari politici: "Il governo di Mario Draghi è il nostro governo. E' la Lega che deve spiegare perché lo appoggia, non noi".