Calenda: "Pd non è un partito ma una seduta di psicanalisi collettiva" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
28
Gio, Ott

Calenda: "Pd non è un partito ma una seduta di psicanalisi collettiva"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Enrico Letta "vedrà anche Renzi", perché "ha un approccio 'voglio bene a tutti'. Ma anche questo approccio ha dei limiti. Io ero nel governo Letta, ho vissuto quella tregenda...". Lo ha detto Carlo Calenda a Tagadà, su La7. 

"In questo momento quelli che hanno acclamato Letta sono esattamente gli stessi che l’hanno mandato a casa. Quello non è un partito, ma una grande seduta di psicanalisi collettiva -ha aggiunto il leader di Azione-. Io gli voglio bene, ma sono loro che se le dicono. Zingaretti lo ha detto andando via. Sono una comunità straordinaria ma quello che si dicono loro tra di loro è terrificante".