Covid, Italia fra i 5 Paesi con più contagi in 7 giorni - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
28
Dom, Nov

Covid, Italia fra i 5 Paesi con più contagi in 7 giorni

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

 

Continuano a crescere i nuovi contagi da Coronavirus nel mondo, per la terza settimana consecutiva. E negli ultimi 7 giorni fra i 5 Paesi con il numero più alto di nuovi positivi segnalati c'è anche l'Italia con 155.076 nuovi casi settimanali e un aumento del 12%, dietro al Brasile (494.153 nuovi casi; aumento del 20%), Stati Uniti (461.190 nuovi casi; aumento dell'8%) e Francia (161.159 nuovi casi; aumento del 12%).

Alle spalle dell'Italia c'è l'India, quinto Paese con più casi registrati nell'ultima settimana (148.249 nuovi casi; aumento del 30%). 

A livello globale la crescita dei nuovi positivi, secondo quanto emerge dall'aggiornamento settimanale dell'Organizzazione mondiale della sanità, è stata del 10% negli ultimi 7 giorni, e fino a oltre 3 milioni i nuovi casi segnalati. Dopo aver raggiunto il picco all'inizio di gennaio 2021 quando c'erano poco meno di 5 milioni di casi riportati in una settimana, il numero è diminuito fino ai circa 2,5 milioni di positivi registrati nella settimana dal 15 febbraio 2021, ma nelle ultime tre settimane è ripresa la crescita. E continuano ad essere l'Europa e le Americhe le aree del mondo in cui si concentrano oltre l'80% dei nuovi casi e dei nuovi morti. 

L'aumento dei nuovi casi è stato rilevato in tutte le regioni ad eccezione dell'Africa, dove l'incidenza è rimasta simile a quella della scorsa settimana. 

A differenza dei contagi, i morti di Covid continuano a diminuire e sono ora sotto quota 60mila, dal picco di oltre 95mila che si era toccato nella settimana dal 18 gennaio. L'ultima volta che si è registrato un livello inferiore a 60mila decessi settimanali era 4 mesi fa, tra il 9 e il 15 novembre. Nonostante questo calo generale, in questa settimana, i decessi sono aumentati in due regioni dell'Oms: il Mediterraneo orientale (del 7%) e il Pacifico occidentale (del 14%).