America's Cup, Luna Rossa-New Zealand: rinviate prime regate - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
29
Lun, Nov

America's Cup, Luna Rossa-New Zealand: rinviate prime regate

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Il lockdown posticipa le prime regate tra Luna Rossa e New Zealand per l'America's Cup. La finale non comincerà prima del 10 marzo. Il lockdown con restrizioni di livello 3 in vigore ad Auckland per i prossimi 7 giorni, a causa del Covid-19, condiziona anche il programma delle sfide tra le due barche.

L'America's Cup Event Ltd "ha posticipato il primo fine settimana di regate sabato 6 e domenica 7 marzo", ha spiegato in una nota l'organizzatore della competizione. La decisione, comunicata in anticipo, mira a fornire almeno una certezza nella pianificazione per tutte le parti interessate dell'evento per quanto riguarda il prossimo fine settimana di sfide tra Team New Zealand e Luna Rossa. 

La presidente dell'America's Cup Event Ltd, Tina Symmans, ha dichiarato: "ACE ha sempre affermato di voler tenere il maggior numero possibile di gare con restrizioni di livello 1. Ma per essere prudenti, ACE richiederà un'esenzione per gareggiare con restrizioni di livello 3 in modo da mantenere aperte quante più opzioni possibili. Tuttavia, le regate non si svolgeranno prima almeno di mercoledì 10 marzo". 

"Nel frattempo, ACE continuerà a lavorare a stretto contatto con le autorità competenti nei prossimi giorni man mano che si evolverà l'ultima situazione Covid", spiega ancora l'America's Cup Event. "Dobbiamo comprendere tutti gli scenari probabili in modo da poter mettere in atto un programma di gare aggiornato garantendo al contempo il rispetto dei requisiti normativi", ha concluso Symmans.