Gasperini insulta ispettore antidoping, chiesti 20 giorni di stop - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
07
Ven, Mag

Gasperini insulta ispettore antidoping, chiesti 20 giorni di stop

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Gian Piero Gasperini è stato deferito dalla procura antidoping, con richiesta di 20 giorni di squalifica, per "aver insultato un ispettore durante un controllo a sorpresa e inveito contro l' intero sistema antidoping, interrompendo un test in corso su un calciatore dell'Atalanta e obbligando il giocatore ad andare ad allenarsi".  

Il Tribunale nazionale antidoping ha fissato l’udienza nei confronti dell'allenatore dell'Atalanta per il giorno 10 maggio 2021 alle ore 15. 

L'episodio contestato a Gasperini è avvenuto il 7 febbraio scorso: al campo di allenamento dell'Atalanta si è presentato un ispettore di Nado Italia per un controllo antidoping a sorpresa, su 4 calciatori. Il giocatore, il cui test era stato interrotto dal tecnico di Grugliasco, ha poi completato l'operazione a fine allenamento grazie alla mediazione del medico sociale.