Lazio-Milan 3-0, biancocelesti in corsa per la Champions - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Dom, Set

Lazio-Milan 3-0, biancocelesti in corsa per la Champions

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

La Lazio batte il Milan per 3-0 nel posticipo della 33esima giornata della Serie A e torna in corsa per un posto in Champions League. I biancocelesti sbloccano il risultato al 2' con una percussione di Correa, che si infila nelle maglie larghe della difesa rossonera e deposita in rete dopo aver scartato Donnarumma: 1-0.

Il Milan accusa il colpo e rischia di incassare il secondo gol subito dopo: ci vuole un intervento prodigioso del portiere per negare la rete a Immobile. I rossoneri ballano per un quarto d'ora, poi cominciano a entrare in partita e si affacciano ripetutamente nell'area biancoceleste. L'occasione migliore capita sui piedi di Calhanoglu, che è lentissimo a controllare e a concludere: Reina se la cava. La Lazio, prima dell'intervallo, raddoppia con Lazzari che finalizza un contropiede micidiale: tutto inutile, fuorigioco millimetrico. Il 2-0 arriva al 51' con l'ennesima ripartenza. 

Dopo un fallo non ravvisato su Calhanoglu, la Lazio ribalta il fronte di gioco con Luis Alberto che accende Correa: controllo ad evitare Tomori, destro potentissimo sul primo palo e 2-0. Il Milan si scioglie e nel finale incassa anche il terzo gol. Immobile timbra, 3-0 all'87'. Il Diavolo ha un sussulto al 90', quando Kessie colpisce la traversa con un colpo di testa. Troppo poco e troppo tardi: il Milan rimane a 66 punti, agganciato da Juventus e Napoli. Tre squadre appaiate per 2 posti in Champions League, con la Lazio -a quota 61 e con una partita in meno- che sogna la rimonta.