Missionaria laica italiana uccisa a colpi di machete in Perù - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
11
Mar, Mag

Missionaria laica italiana uccisa a colpi di machete in Perù

Mondo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Una missionaria laica italiana è stata uccisa in Perù. La volontaria è stata aggredita nel sonno e colpita più volte con un machete. Nadia De Munari, che era nel paese sudamericano per l’Operazione Mato Grosso, aiutava i poveri di una baraccopoli e e gestiva gli asili destinati ai bambini. Era nel Paese dal 1995.  

Come riporta Avvenire, l'aggressione è avvenuta mercoledì scorso nella sua casa a Nuevo Chimbote, sulla costa centro-settentrionale. 

La Farnesina, attraverso l'ambasciata italiana in Perù, segue il caso. Lo riferiscono fonti del ministero degli Esteri, secondo cui la rappresentanza è in contatto con le autorità locali che stanno conducendo le indagini sulla morte di Nadia De Munari e con i familiari in Italia per fornire loro assistenza. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002