Covid, Vigorelli: "A Ponza ora c'è paura, dal sindaco solo ordinanze farlocche"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
28
Mer, Ott
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Covid, Vigorelli: "A Ponza ora c'è paura, dal sindaco solo ordinanze farlocche"

Covid, Vigorelli: "A Ponza ora c'è paura, dal sindaco solo ordinanze farlocche"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Ponza era rimasta a zero contagi durante il lockdown e ora c'è molta paura".

Covid, Vigorelli:
Covid, Vigorelli: "A Ponza ora c'è paura, dal sindaco solo ordinanze farlocche"

 

Lo dice all'AdnKronos Piero Vigorelli, giornalista che è stato sindaco dell'isola e che oggi è consigliere di opposizione, commentando la notizia dei test effettuati al personale di alberghi e ristoranti che potrebbe essere entrato in contatto con alcuni turisti risultati positivi al rientro dalle vacanze. Sull'isola "Covid-free" c'è apprensione.

"I controlli non ci sono stati o sono stati fatti alla carlona - continua Vigorelli -. Come opposizione avevamo richiesto delle misure di prevenzione molto rigide fin da marzo e aprile: misurare le temperature, consentire solo soggiorni lunghi, mascherine e distanziamento, locali e ristoranti che dovevano ridurre i tavoli. Nessuna di queste è stata accettata completamente e si sta andando avanti con ordinanze farlocche del sindaco che hanno prodotto zero risultati, se non il ridicolo. Addirittura ha fatto un'ordinanza per vietare lo sbarco delle persone che arrivavano qui negli yacht. Allora uno che ci viene a fare a Ponza?".

"I controlli alle partenze dal continente ci sono solo a Formia. Ad Anzio, San Felice Circeo, Terracina e Napoli non ce ne sono. All'arrivo a Ponza anche. Ci volevano più forze dell'ordine, se i vigili urbani che ci sono non bastano: quando ero sindaco facevo arrivare almeno 15 persone in più tra finanza e carabinieri nel periodo di maggiore afflusso di turisti. Avevo da 15 a 18 agenti della polizia locale con turni che finivano alle 6 del mattino. L'amministrazione ha sottovalutato il problema", conclude Vigorelli.

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook