Tentano colpo in banca a Nola, inseguimento tra le strade: 4 arresti - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
06
Gio, Mag

Tentano colpo in banca a Nola, inseguimento tra le strade: 4 arresti

Italia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

In quattro tentano una rapina in banca a Nola, ma grazie all'intervento della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza il colpo non va a buon fine. In tre sono entrati in banca con il volto coperto e armati di taglierini, un quarto attendeva fuori in auto. Hanno minacciato il direttore e i dipendenti facendosi consegnare la somma di 8.620 euro intimandogli altresì di aprire la cassa del bancomat per svuotarne il contenuto. 

Sono quindi intervenuti i poliziotti del Commissariato di Nola che, grazie anche al supporto dei finanzieri del Gruppo di Nola, sono entrati nell'istituto di credito ed hanno bloccato i rapinatori. 

Intanto un quarto complice, rimasto all’esterno a bordo di un’auto, si è dato alla fuga in direzione di San Vitaliano (Napoli). Dopo un lungo inseguimento, durante il quale ha tentato più volte di speronare la volante, l'uomo è stato raggiunto e bloccato ad Acerra (Napoli) dove ha perso il controllo del veicolo che si è ribaltato. All’interno dell’auto, a cui erano state apposte delle targhe rubate lo scorso febbraio a Parete (Caserta), è stata rinvenuta una radio ricetrasmittente sintonizzata sugli stessi canali radio di un'altra trovata in possesso dei rapinatori introdottisi nella banca. 

Dei quattro, tutti provenienti da Giugliano in Campania (Napoli), un 28enne con precedenti di polizia, è stato arrestato per rapina aggravata e porto di oggetti atti ad offendere mentre gli altri tre, di 27, 21 e 24 anni, i primi due con precedenti di polizia, sono stati arrestati per rapina aggravata, porto di oggetti atti ad offendere e sequestro di persona. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002