Prima nazionale a San Fili con “Malìa - Incanto del Sud”
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
20
Ven, Set
Annunci AdSense
home-1-ads-ct-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-ct-art-001

Prima nazionale a San Fili con “Malìa - Incanto del Sud”

Prima nazionale a San Fili con “Malìa - Incanto del Sud”

Cosenza
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Spettacolo teatrale musicale nel festival “Le Notti delle Magare”

Prima nazionale a San Fili con “Malìa - Incanto del Sud”
Prima nazionale a San Fili con “Malìa - Incanto del Sud”

 

San Fili vive al tramonto “Le Notti delle Magare” e promuove il suo borgo incantato con “MALÍA - InCanto del Sud”, nuovo spettacolo teatrale musicale di e con Barbara Bruni e Francesco Antonio Conti, attori e registi teatrali, da sempre appassionati ricercatori di tradizioni popolari tradotte in partiture musicali e teatrali.

Lo spettacolo, con ingresso gratuito, si terrà venerdì 2 agosto 2019, con inizio alle ore 21.30, nel centro storico di San Fili.

MALÍA narra la vicenda di una “magara” brutta, storta e malipatuta, alla cui figura si intreccia un racconto popolare di una giovane bellissima che finalmente riesce a svelare il suo segreto amore per un uomo prossimo alle nozze.

Molto particolare è la commistione delle lingue e della cultura del Sud, dove sonorità diverse si fondono come ad ascoltarne una soltanto.

Le atmosfere magiche di antichi rituali richiamano le suggestioni di un tempo passato  che come un “incanto” rapisce e libera…diventa sogno, a volte maledetto e a volte ammaliante, in grado di elevare lo spirito verso l'eterno.

Così come è eterna l'Arte che illustri figli di queste terre hanno saputo ascoltare e tradurre in versi: Eduardo De Filippo, Antonio de Curtis, Domenico Modugno (che ha fatto della Sicilia la sua seconda terra), Rosa Balistreri, Francesco Nigro Imperiale, Ciccio De Marco e altri.

Uno spettacolo affabulatore che come un viaggio antico nella lingua arcaica e madre fa approdare la mente nei ricordi atavici del Sud.

Un evento fortemente voluto dalla Publiepa di Pino De Rose e dal direttore artistico della kermesse, Melissa Acquesta, con il supporto organizzativo di Francesco Luca Pezzi, che l’amministrazione comunale di San Fili, con il sindaco Antonio Argentino in testa e il consigliere con delega al festival, Emanuele Malfitano, hanno inteso includere nel ricco programma de “Le Notti delle Magare”, patrocinato dalla Regione Calabria.

 

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Annunci AdSense
article-botton-ads-ct-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
Annunci AdSense
sidebar-ads-ct-tda-003

Seguici anche su Facebook