Estirpazione abusiva di un agrumeto: sigilli e denunce
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
15
Mar, Ott
Annunci AdSense
home-1-ads-ct-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-ct-art-001

Estirpazione abusiva di un agrumeto: sigilli e denunce

Estirpazione abusiva di un agrumeto: sigilli e denunce

Cosenza
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Oltre due ettari di terreno sono stati posti sotto sequestro dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Corigliano in località Apollinara nell’area urbana di Corigliano.

Estirpazione abusiva di un agrumeto: sigilli e denunce
Estirpazione abusiva di un agrumeto: sigilli e denunce

 

Durante una serie di controlli, ancora in corso, per verificare la regolarità di coltivazioni ricadenti nell’alveo del torrente Coscile, è stato accertato un lavoro di sbancamento lungo l’argine sinistro di tale corso d’acqua iscritto nelle acque pubbliche. In particolare è stato eseguito con un mezzo meccanico un livellamento di un terreno con conseguente estirpazione di un agrumeto i cui apparati radicali erano presenti ammassati ai margini del letto del torrente. Si è quindi proceduto ad identificare i responsabili dei lavori e a verificare le dovute autorizzazioni. L’area interessata ricade in gran parte in zona demaniale e gli esecutori materiali dei lavori finalizzati al cambio di destinazione di tale coltivazione non sono risultati in possesso della dovuta concessione demaniale. L’area inoltre è sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale e ricadente nelle limitazioni PAI come area a forte rischio di inondazione e i lavori eseguiti hanno determinato una trasformazione del territorio vietata dalle misure di salvaguardia delle aree a rischio inondazione. Si è pertanto proceduto al sequestro degli oltre due ettari di terreno e alla denuncia delle due persone occupanti l’area demaniale e responsabili dei lavori.

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Annunci AdSense
article-botton-ads-ct-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
Annunci AdSense
sidebar-ads-ct-tda-003

Seguici anche su Facebook