REGGIO CALABRIA, due latitanti cosche arrestati in Spagna - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
29
Gio, Lug

REGGIO CALABRIA, due latitanti cosche arrestati in Spagna

REGGIO CALABRIA, due latitanti cosche arrestati in Spagna

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Erano ricercati dal luglio scorso. Salvini, ennesimo successo

REGGIO CALABRIA, due latitanti cosche arrestati in Spagna
REGGIO CALABRIA, due latitanti cosche arrestati in Spagna

 

REGGIO CALABRIA, 6 MAR - Due latitanti di 'ndrangheta sono stati arrestati a Madrid dalla polizia spagnola a conclusione di indagini condotte dai carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria. Rosario Grasso, di 37 anni, e Giuseppe Di Marte (31), sono ritenuti elementi di spicco della cosca Cacciola-Grasso di Rosarno. Erano ricercati dal luglio 2018 quando erano sfuggiti alla cattura nell'operazione Ares. Grasso e Di Marte, destinatari di mandato di arresto europeo, sono stati individuati in un appartamento nel quartiere madrileno di Pozuelo de Alarcon. Erano in possesso di documenti contraffatti e non erano armati. Grasso avrebbe avuto un ruolo di vertice della cosca, oltre ad essere particolarmente attivo nell'importazione di droga in Europa, grazie ai contatti diretti con i narcos colombiani e venezuelani. Proprio per il suo ruolo, Grasso era stato inserito nell'elenco dei "Latitanti pericolosi" del Ministero dell'Interno. "Ennesimo successo dei nostri investigatori" ha commentato il ministro Matteo Salvini.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002