SORIANELLO (VIBO VALENTIA), a giudizio sindaco e vicesindaco - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Lun, Lug

SORIANELLO (VIBO VALENTIA), a giudizio sindaco e vicesindaco

SORIANELLO (VIBO VALENTIA), a giudizio sindaco e vicesindaco

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Nel vibonese per abuso d'ufficio.Caso riguarda gestione immobili

SORIANELLO (VIBO VALENTIA), a giudizio sindaco e vicesindaco
SORIANELLO (VIBO VALENTIA), a giudizio sindaco e vicesindaco

 

SORIANELLO (VIBO VALENTIA), 19 FEB - Il Gup di Vibo Valentia ha disposto il rinvio a giudizio di dieci persone, tra cui il sindaco ed il vicesindaco di Sorianello, Sergio Cannatelli e Carmine Mangiardi, accusate, a vario titolo, di abuso d'ufficio e tentata concussione in relazione alla gestione di alcuni immobili di proprietà dell'ente adibiti ad alloggi di edilizia residenziale pubblica. Tra i rinviati a giudizio c'é anche Pasquale Scalamogna, funzionario dell'Ufficio tecnico del Comune ed assessore comunale all'Urbanistica a Vibo Valentia. L'inchiesta della Procura della Repubblica di Vibo Valentia che ha portato al rinvio a giudizio si basa sulle indagini condotte dai carabinieri. I fatti contestati risalgono al 2016. La prima udienza del processo é stata fissata per il 28 aprile.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002