Chiusura scuole, gli interrogativi nel parere degli scienziati - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
23
Gio, Set

Chiusura scuole, gli interrogativi nel parere degli scienziati

Chiusura scuole, gli interrogativi nel parere degli scienziati

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La decisione arrivata nel tardo pomeriggio di ieri sulla chiusura delle scuole non ha mancato di suscitare qualche polemica tra - come li ha chiamati su Twitter l'epidemiologo Pier Luigi Lopalco dell'Università di Pisa - 'chiusuristi' e 'aperturisti'.

coronavirus, scuole chiuse, Covid-19, parere scienziati
coronavirus, scuole chiuse, Covid-19, parere scienziati (fg)

 

E anche il Comitato tecnico nominato dalla Protezione civile, a quanto si apprende, alla fine ieri nel suo parere sarebbe stato 'freddo' rispetto alla misura adottata poi dal Governo. Secondo gli esperti questo intervento sarebbe stato infatti privo di "adeguata evidenza scientifica" e non proporzionato alla situazione epidemiologica delle altre regioni, quelle dove le scuole non erano state ancora chiuse. Il documento finale, prodotto all'unanimità, non sarebbe stato dunque né pro né contro la chiusura. La decisione poi è stata politica. 

Il viceministro dell'Economia Antonio Misiani, del Pd, ai microfoni di 'Agorà' su Raitre, ha puntualizzato che "c’è un verbale del Comitato tecnico-scientifico che ha chiesto la chiusura delle scuole, altro che schizofrenia del governo”. 

"Non corrisponde al vero che sulla sospensione delle lezioni il Comitato scientifico avesse dato parere contrario e non ci è stato riportato - ha sottolineato la ministra per la Famiglia, Elena Bonetti, intervenendo alla trasmissione 'Circo Massimo' su Radio Capital - E' chiaro che dobbiamo evitare le modalità di contatto e prossimità delle persone e riorganizzare il vivere sociale, non annullarlo o bloccarlo". "Sto pensando - ha aggiunto - a possibilità di sostegno per i costi delle baby sitter, con i voucher, si tratta di proposte per le quali ci sono in corso valutazioni economiche. Anche i nonni che sono così preziosi nel welfare della nostra società e oggi vanno tutelati, quindi dare anche la possibilità di evitare troppo contagio tra i bambini e i nonni, con congedi straordinari per i genitori. Sono misure che si dovranno attivare fin da ora".  

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002